Arrestato all’ombra del Colosseo, il narcotrafficante era ricercato dal 2016

ROMA – Era ricercato dal 7 settembre 2016 il trentenne romano Alessandro Sastta, residente a Phoenix (USA), uno dei vertici – secondo la Corte distrettuale della Pennsylvania – di un’organizzazione criminale dedita allo spaccio negli Stati Uniti di considerevoli quantitativi di marijuana provenienti dal Messico, trasportati attraverso la California e distribuiti nell’area di Filadelfia. Le Fiamme Gialle lo hanno arrestato all’ombra del Colosseo.