Dalla Germania l’allarme: possibili attentati sulle spiagge italiane, francesi e spagnole

0

terrorismo_bild(di Antonella Criscuolo) – Le spiagge di Italia, Spagna e Francia meridionale rischiano di essere prese di mira dai terroristi. La notizia è stata lanciata dal tabloid tedesco Bild, che cita i servizi segreti delle Germania, i quali, a loro volta, sarebbero stati avvisati dai colleghi italiani. Passaggio, quest’ultimo, che Bild riporta nell’apertura dell’articolo ma che non è però stato confermato dal nostro Paese. Anzi, a tal proposito è doveroso sottolineare che l’intelligence italiana, contattata dall’agenzia giornalistica Agi, smentisce quanto riportato dal giornale. Quest’ultimo sosterrebbe che la tattica dei terroristi sarebbe quella di spacciarsi per venditori ambulanti, per poi farsi saltare in aria. Si ipotizza, sulla base di alcune affermazioni rilasciate dalla polizia del Senegal, che sia in corso addirittura l’addestramento, da parte dell’Isis, di alcuni senegalesi, già venditori ambulanti radicalizzati nel nostro Paese. Si tratterebbe quindi di persone apparentemente insospettabili, che fanno abitualmente la spola tra Africa e Italia.

I precedenti sulle spiagge esistono. Basti citare l’attentato in Tunisia, a Soussa, costato la vita a 38 turisti. D’altro lato però ci si chiede se abbia senso divulgare un messaggio del genere, peraltro smentito dai diretti chiamati in causa, ovvero i nostri servizi segreti, con la stagione estiva alle porte.

“Sarebbe sbagliato ingigantire notizie come quella del giornale tedesco Bild, che riferisce di possibili attentati sulle spiagge italiane, dal momento che sono state giudicate senza fondamento dalla nostra Intelligence . E’ anche necessario, però, evitare di fare l’errore opposto, ossia quello di sottovalutare notizie vere, come quella data dal generale Paolo Serra, consigliere militare dell’inviato speciale Onu in Libia, Martin Kobler, che ha parlato di un milione di potenziali migranti dalla Libia verso l’Italia, fra i quali potrebbero esserci cellule dormienti di terroristi. Il Governo ha l’obbligo di dire la verità e di non nascondere, né ai cittadini né al Parlamento, i rischi che corre il Paese”. Lo afferma la responsabile Comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, a margine dei lavori dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo.

No comments

*