Grasso aderisce ad appello mussulmani per le vittime di Parigi

0

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, aderisce all’appello dei musulmani d’Italia che per domani in piazza Santi Apostoli a Roma alle 15 hanno convocato una manifestazione di solidarietà per le vittime del terrorismo jihadista e di condanna delle violenze commesse in nome della religione. Lo riferisce l’Huffington Post, sul suo sito, pubblicando una lettera di Grasso a Abdellah Redouane, segretario generale del Centro Islamico Culturale d’Italia.
Grasso non sarà presente a Roma perché impegnato a Sant’Anna di Stazzema per il premio Giustolisi. Il Presidente Grasso scrive tra l’altro: “Lo sgomento,la paura, il disorientamento che sentiamo possono essere sconfitti solo con l’unità e la ragione, senza cedere al rancore che genera altro odio e altra morte. Noi non ci piegheremo alle ragioni immonde dei terroristi”.
“Desidero ringraziarla – scrive ancora nella lettera a Abdellah Redouane – per avermi voluto invitare alla manifestazione che avete promosso per domani a Roma in segno di solidarietà per le vittime delle stragi di Parigi e i loro familiari, e di condanna di ogni forma di violenza commessa in nome di Dio e della religione. Impegni istituzionali lontano dalla capitale mi impediscono di essere presente come avrei desiderato, ma sarei felice se volesse consentirmi di partecipare idealmente, condividendo con i partecipanti alcune mie considerazioni”.
“Sono profondamente grato al Centro Islamico Culturale d’Italia, alle associazioni di ogni estrazione religiosa e culturale, e a tutte le persone che si sono impegnate nell’organizzare questo incontro, rendendosi interpreti di quei valori di libertà, di democrazia e di rispetto della dignità umana e dei diritti umani che uniscono tutti gli italiani e tutti coloro che vivono in questo Paese e lo amano. Rivolgo un saluto di profondo rispetto e affetto agli appartenenti alle comunità musulmane d’Italia e a tutti i partecipanti che con la loro presenza testimoniano la volontà di stringersi gli uni agli altri fraternamente in questo momento difficile”.

( fonte ANSA )

No comments

*