Isis, blitz nel covo dei terroristi a Saint-Denis: due morti e sette fermati

0

PARIGI – Blitz, questa mattina, delle forze speciali di sicurezza francesi a Saint-Denis, due terroristi sono morti, una “giovane donna” – ha detto il procuratore Francois Molins – che si è fatta esplodere all’arrivo degli agenti e un uomo trovato più tardi crivellato di colpi e ferito dal lancio di granate delle forze dell’ordine. Una notizia, questa, riportata anche dall’Ansa italiana  I fermi sono sette: tre terroristi bloccati dalla polizia, due ritrovati in un secondo momento nascosti sotto le macerie dell’appartamento e due sospetti. Si tratta, per queste ultime due persone, del proprietario dell’appartamento e di un suo conoscente. Due delle persone fermate sono in ospedale a Bobigny, poco lontano da Saint-Denis, il primo per una lieve al braccio, già operata, il secondo per una ferita sempre al braccio ma più grave. Attorno all’ospedale, imponente il servizio di sicurezza, sbarrati gli accessi.  Bionda, cugina di Abdelhamid Abaaoud, il cervello della strage di venerdì sera, e secondo BfmTv si chiamava Hasna. Questa, l’identità della kamikaze di Saint-Denis in base ai primi frammentari elementi, ma la procura non si sbilancia e non commenta limitandosi a dire che stanno lavorando per identificare la donna. Secondo Lofti, 50 anni, un testimone del blitz di quest’alba citato da Le Parisien, “ho sentito i poliziotti che parlavano di una donna bionda con i capelli lunghi. Credo si trattasse della kamikaze”. Il quotidiano della capitale titola online che “si è trattato di una prima in Francia”, e ricostruisce così il suicidio della jihadista bionda. “Le hanno detto di non abbassare le braccia – racconta il testimone – e di alzare le mani e dopo c’è stata un’esplosione fortissima. Penso sia successo quando ha azionato la sua bomba. Era veramente un’esplosione fortissima. Molti vetri della strada sono andati in frantumi. A quel momento si è iniziato a sparare, senza smettere”.

Intanto sono almeno 33 i miliziani dell’Isis sono rimasti uccisi nei raid aerei condotti negli ultimi tre giorni a Raqqa, in Siria, presa di mira dalla Francia dopo gli attacchi di Parigi, ma anche di nuovo dalla Russia negli ultimi giorni.

No comments

*