Paghetta post mortem, riscuote la pensione della nonna defunta e la GdF lo denuncia

TORINO – Riscuoteva ogni mese la pensione della nonna deceduta da parecchi anni. Una sorta di paghetta “post-mortem” quella scoperta dalla Guardia di Finanza di Torino che al termine di un’indagine ha denunciato un quarantenne torinese che si è “dimenticato” di comunicare la scomparsa della nonna avvenuta 10 anni fa e riuscendo, in tal modo, a percepire i circa 1.800 euro che mensilmente lo Stato elargiva alla donna.