Parigi, si spengono le speranze per Valeria Solesin: “La studentessa italiana è morta nell’attentato”

0

Valeria_SolesinPARIGI – Valeria Solesin, la studentessa veneta di 28 anni rimasta coinvolta negli attentati del 13 novembre a Parigi, sarebbe morta. A dichiararlo agli organi di stampa è stato Corrado Ravagnani,  padre di Andrea, il fidanzato di Valeria, scampato alla morte insieme alla sorella e al ragazzo di quest’ultima. In mattinata è arrivato anche un tweet da parte del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro: “A nome mio personale e di tutta la Città di Venezia esprimo il cordoglio più profondo per la morte di #ValeriaSoresin”.

È importante specificare che la Farnesina, al momento, non ha confermato e anzi, in merito, non ha diramato nessuna informazione. Andrea Ravagnani ha raccontato di aver perso di vista Valeria durante il blitz al Teatro Bataclan, dove i terroristi hanno ucciso 89 persone.  Qualcuno avrebbe trascinato via la ragazza, ma era ferita. Anche il padre di Valeria, come riporta il Corriere della Sera, ha dichiarato che la figlia sarebbe morta, già venerdì sera. Il console e l’Ambasciatore italiani a Parigi sono andati stamattina in obitorio, per il riconoscimento.

Nel frattempo è aumentato il bilancio delle vittime: 129 persone sono state uccise nell’attentato multiplo messo a segno venerdì sera. Drammatico il bilancio dei feriti: 352. Sono 99 quelli in gravi condizioni.

AC

 

 

 

No comments

*