Terremoto 6.0, macerie e morti nel centro Italia: squadre VVFF anche dalla Toscana

ITALIA – Sisma questa notte nel centro Italia, tra Rieti, Umbria e Marche. Macerie e morti. Tre le scosse più forti. Una di magnitudo 6 è stata registrata alle 3:36. L’epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). L’ipocentro è stato a soli 4 km di profondità.  La seconda e terza scossa sono state registrate alle 4:32 e 4:33. Hanno avuto epicentro in prossimità di Norcia (Perugia), Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). Gli ipocentri sono stati tra gli 8 e i 9 km. Oltre 50 finora (alle 6:40) le repliche di magnitudo superiore a 2, cinque delle quali di magnitudo 4 o superiore. Strade bloccate, e almeno 12, per ora, le persone decedute. Ma il bilancio è destinato a salire. Paesi distrutti, tantissimi feriti. “Il paese non c’è più. C’è gente sotto le macerie”: è la prima, drammatica, testimonianza del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi. A Norcia tantissima paura, ma fortunatamente le case hanno retto e non ci sono feriti, da quanto riferito dall’assessore Perla e il sindaco Alemanno: “Norcia  era piena di turisti. La scossa, a memoria d’uomo è stata più forte di quella del ’79. Le case sono tutte antisismiche e hanno retto, però ci sono delle lesioni. Sono state anche monitorate le 20 frazioni del territorio, che si trovano tutte in zona montana I cittadini sono tutti fuori dalle case dalla scorsa notte. Ora stiamo cercando di allestire dei campi di accoglienza. Fino a questo momento le persone erano all’aperto, le abbiamo rifocillate e abbiamo distribuito bevande calde”. Pescara del Tronto, frazione di 100, è distrutta e si cercano due bambine: i genitori sono stati estratti vivi dal crollo della loro casa, ma le piccole non rispondono. Il terremoto ha colto tutti nel sonno. L’emergenza è alta, sul posto anche la Protezione Civile.

La direzione regionale dei Vigili del Fuoco della Toscana ha attivato la colonna mobile, versione sisma, facendo partire 5 sezioni operative da Firenze, Prato, Pisa, Siena e Arezzo. Allertati anche i nuclei USAR, GOS e Cinofili.

Un pensiero riguardo “Terremoto 6.0, macerie e morti nel centro Italia: squadre VVFF anche dalla Toscana

Lascia un commento