Tributaristi, restyling studi di settore. Del Ghingaro: “Una evoluzione rivoluzione positiva”

0

ROMA – Una “positiva evoluzione-rivoluzione” della metodologia relativa agli studi di settore, data dal fatto che “ci si basi sulla prevenzione, sul dialogo e sulla collaborazione e si lasci alle spalle un metodo ormai antiquato e repressivo, con l’abbandono della congruità a favore dell’indice di affidabilità”, e con “criteri di premialità che, se opportunamente regolati, potranno permettere al contribuente un rapporto positivo col fisco”. E’ il giudizio che il vicepresidente dell’Istituto nazionale tributaristi (Int) Giorgio Del Ghingaro dà degli esiti della riunione di oggi, presso la sede della Sose (società del Ministero dell’Economia e della Banca d’Italia, ndr) a Roma, della Commissione degli esperti per gli studi di settore, convocata per esaminare nuove metodologie di elaborazione dello strumento usato per stimare i compensi ed i ricavi di liberi professionisti, lavoratori autonomi ed imprese. I professionisti apprezzano, perciò, questo cambio di rotta “basato sulla compliance, sull’affidabilità e la semplificazione”.

( fonte Ansa )

No comments

*