A Firenze la maratona sulla vita di Michelangelo

0
FIRENZE – La vita, il genio e le passioni di uno dei più grandi artisti della storia, Michelangelo, sono al centro di una maratona che si terrà a Firenze sabato 13 e domenica 14 settembre. Una straordinaria occasione, per appassionati ma anche per semplici curiosi, di conoscere questo maestro. Ingresso gratuito.
Sabato 13 e domenica 14 settembre 2014 si terrà a Firenze una maratona interamente dedicata a Michelangelo, un’occasione straordinaria per conoscere questo grande artista, promossa dal FAI.
Dalle 10 del mattino di sabato 13 settembre fino alle 5.30 del mattino della domenica presso l’Accademia delle Arti e del Disegno fiorentina saranno riproposte le 18 lezioni del Corso di storia dell’arte organizzato dal FAI a Milano “Michelangelo. Una vita”, grazie alla partecipazione speciale di tutti i relatori.
L’inziativa è a ingresso libero e fa parte del calendario di eventi dell’Estate Fiorentina. Questa maratona a Firenze è dedicata non solo agli esperti ma anche agli appassionati e ai semplici curiosi: gli spettatori, infatti, in piena libertà potranno valutare di ora in ora quando entrare, uscire ed eventualmente rientrare in aula.
La maratona regalerà un quadro approfondito e vivace della vita e della personalità di Michelangelo, grazie anche alle letture di testi dell’artista e dei suoi contemporanei a cura degli attori della Scuola del Piccolo Teatro di Milano.
In occasione della maratona potremo acquistare il volume Michelangelo. Una vita (edito da Officina Libraria) che raccoglie tutti gli interventi proposti.

Il progetto è stato ideato da un comitato scientifico formato da Giovanni Agosti (Università degli Studi di Milano), Barbara Agosti (Università degli Studi di Roma Tor Vergata), Simone Albonico (Università di Losanna), Guido Beltramini (Direttore del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio), Silvia Ginzburg (Università degli Studi di Roma Tre), Vittoria Romani (Università degli Studi di Padova), Jacopo Stoppa (Università degli Studi di Milano).

No comments