A Livorno la settimana velica internazionale dell’Accademia Navale: 600 imbarcazioni e 1000 regatanti

LIVORNO – È stata presentata nel corso della conferenza stampa di ieri 18 aprile, la “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018” in programma dal 20 aprile al 1 maggio. Presenti il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin, l’Ammiraglio Pierpaolo Ribuffo Comandante dell’Accademia Navale e  Andrea Mazzoni Presidente del Comitato circoli velici cittadini.

La “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno”, giunto quest’anno alla seconda edizione, è un evento articolato su ben 15 diverse classi di regata. Previsti 1000 regatanti, 600 imbarcazioni e l’impegno di 9 circoli velici cittadini. Anche per l’edizione 2018 è prevista la “Naval Academies Regatta”, divenuta elemento di rilievo dell’intera manifestazione. Invece, tra le novità introdotte quest’anno vi sono la 1° tappa del Trofeo Kinder Optimist, la “Regata dell’Accademia Navale” e la “Regata delle Vele d’Epoca”.

Oggi con enorme piacere e orgoglio posso dire che ce l’abbiamo fatta e abbiamo vinto la scommessa di disegnare e dare vita ad un nuovo straordinario progetto – ha affermato in apertura il Sindaco Nogarin – Ringrazio tutti quelli che ci hanno creduto, la Marina Militare e l’Accademia Navale, i circoli velici, gli sponsor. Fin dall’inizio, quando ci siamo seduti attorno al tavolo per disegnare questo progetto, ci siamo sentiti parte di un equipaggio e ci siamo comportati come un equipaggio, ognuno di noi ha messo in moto tutte le proprie competenze affinché tutti potessero lavorare nel miglior modo possibileE’ stato prodotto un lavoro assolutamente straordinario che sono convinto continuerà a crescere e affermarsi sempre di più anche a livello internazionale, nutrendosi delle tante e buone energie che ci sono, perché la direzione è quella giusta, l’approccio, il metodo, il rispetto, ci sono e sono fondamentali. Mi sento di ringraziare ognuno dei partecipanti, fare le cose in eccellenza si può e questo evento ne è la più viva dimostrazione”.

Anche questa edizione della manifestazione sarà caratterizzata da numerose iniziative di promozione del mare tra le quali il convegno nazionale sulla tutela dell’ambiente marino, il concorso artistico “Il mare e le Vele”, organizzato in collaborazione con il quotidiano “Il Tirreno”, e da importanti eventi solidali realizzati con Fondazione Francesca Rava–NPH Italia Onlus e Unicef.

La Marina Militare tramite il Comandante dell’Accademia Navale Contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo, ha sottolineato il totale impegno profuso con il cuore e con la mente “si tratta di una iniziativa nella quale l’Accademia Navale e la Marina Militare credono fermamente i cui principi ispiratori sono i valori del marinaio, i valori del mare e quindi fare equipaggio, il rispetto per l’ambiente, la cura del mezzo che ci viene affidato, l’aiuto a chi è in difficoltà. Questi sono i valori che cerchiamo di promuovere con le regate e con le iniziative che svolgiamo, coinvolgendo anche le scuole”.

“I circoli velici hanno lavorato in sinergia per la stesura dell’intenso programma della manifestazione – conclude il Presidente Mazzoni – Dopo tanti anni di attività come singoli, i circoli velici della città hanno deciso di costituirsi in un Comitato che vuole essere un soggetto unitario ed interlocutore privilegiato nei confronti della città e delle sue istituzioni per tutto quello che riguarda la vela e la nautica in generale. I circoli hanno messo a fattor comune tutta la loro esperienza per poter fare “sistema” ed organizzare eventi di portata internazionale”.

Presenti tra gli altri Roberto Emanuele De Felice presidente della Lega Italiana Vela, Alessio Bernabò referente del progetto Crossing Routes, Giuliano Luzzatto rappresentante di One Ocean Foundation che oltre a presentare le finalità della Fondazione ha illustrato il codice etico “Charta Smeralda” promulgata per la tutela e la preservazione dell’ambiente marino in occasione dello One Ocean Forum organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda per il suo 50° anniversario.

Tutte le notizie aggiornate relative all’evento sono disponibili sul sito web www.settimanavelicainternazionale.it

Approfondimenti:

Le 15 classi di regata previste sono : IRC/ORC, Tridente 16, Optimist, Laser Bug, L’Equipe, Windsurfer, IOM, Marblehead, 2.4 Mr, Martin 16, J24, Star, Contender, J70 e Vele d’Epoca.

La “Naval Academies Regatta”, regata internazionale che coinvolge le accademie navali estere di 25 Paesi, è organizzata in collaborazione con il Circolo Velico Antignano e con la Lega Italiana Vela (LIV) e prevede l’avvicendamento in mare degli equipaggi, il cui campo di regata sarà in prossimità della Terrazza Mascagni di Livorno.

La “Regata delle Vele d’Epoca” è organizzata dalla Lega Navale Italiana sezione di Livorno, con la collaborazione di Marina Cala de’ Medici, la Strada del Vino e dell’Olio, Costa degli etruschi e Garage del Tempo, e vedrà in sfida lungo la costa toscana alcuni tra i più prestigiosi yacht d’epoca. La competizione, che si svolgerà sulla tratta Livorno, Gorgona, Cala de’ Medici e ritorno, presenta numerosi elementi innovativi, a partire dal “Concorso di Eleganza“, secondo cui a ciascuna barca partecipante alla regata saranno abbinati una vettura realizzata negli stessi anni ed un vino della Costa degli Etruschi.

La “Regata dell’Accademia Navale” è una regata d’altura di 604 miglia nautiche da percorrere in cinque giorni, coprendo la tratta Livorno-Gorgona-Porto Cervo-Isola del Giglio-Isola di Palmarola e ritorno. La regata, organizzata dallo Yacht club di Livorno in collaborazione con l’Accademia Navale, abbraccia buona parte del Mar Tirreno ed è tra le più lunghe di quelle mediterranee della stessa tipologia. Potranno partecipare le classi IRC/ORC, 950 e Mini 650 oltre alle classi d’altura. La regata sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”.