A Lucca il convegno degli avvocati europei

0

Prestigioso riconoscimento internazionale per l’Ordine degli Avvvocati di Lucca. Dopo Vienna, Cluj Napoca (Ungheria), Francoforte, Ginevra, Bruxelles e Barcellona, infatti, l’Fbe Intermediate Meeting – il convegno annuale degli avvocati europei – si terrà a Lucca. È stata la stessa organizzazione a scegliere questa sede, confermando così la vocazione al turismo congressuale che la città mostra ormai da diversi anni. L’appuntamento, che si terrà dal 2 al 4 ottobre prossimi nella splendida sede di Palazzo Ducale, appositamente concessa dalla Provincia, è stato presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa dal presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli e dal presidente dell’Ordine degli avvocati di Lucca, Alessandro Garibotti.

Si tratta di un incontro molto atteso nel mondo dell’avvocatura, quello della Federation des Barreaux D’Europe (Fbe). L’organismo è formato dagli Ordini degli avvocati di tutta Europa, che si riuniscono due volte all’anno per confrontare le singole esperienze nazionali e determinare linee comuni per affrontare in modo unitario i problemi della giustizia e dell’organizzazione della professione.

«L’appuntamento conferma la vocazione del capoluogo per il turismo congressuale – ha commentato il presidente della Provincia Baccelli – in questo caso poi esiste anche la valenza internazionale del convegno.  Anche l’oggetto è molto importante perché il tema della giustizia e dell’avvocatura a livello europeo è di estrema attualità. L’argomento di sicuro più sentito è quello della necessità di accorciare i tempi giudiziari: un tema all’ordine del giorno anche dell’agenda del governo italiano».

«Per il nostro Ordine, che da anni persegue un’intensa politica di contatti internazionali – ha spiegato Garibotti – l’occasione costituisce un importante riconoscimento per l’attività svolta in campo sia nazionale che europeo».

Il meeting si avvale del patrocinio e del sostegno della Prefettura di Lucca, della Regione Toscana, di Provincia e Comune di Lucca e dell’Unione distrettuale degli Ordini degli avvocati toscani.

“La Giustizia deve aggiornarsi alle esigenze dei tempi moderni. Maggiore concretezza, maggiore snellezza, maggiore velocità. L’efficienza del sistema giudiziario non deve comportare sacrificio in danno della garanzia di giustizia e della parità delle parti. Parità della posizione processuale, dei diritti sostanziali, delle possibilità economiche”. Questo il tema della sessione lucchese.

Nel corso dei lavori, gli avvocati europei si riuniranno in separate commissioni di lavoro, che verranno poi discusse nell’assemblea plenaria, durante la quale saranno approvati documenti e mozioni da presentare alla Commissione europea e ai singoli governi nazionali. È prevista, inoltre, la traduzione simultanea di tutti gli interventi in inglese, francese, tedesco, spagnolo e, naturalmente, italiano.

L’evento – che si avvale dell’organizzazione dell’azienda lucchese Event Service Tuscany – richiede una gestione impeccabile e la cura nei minimi dettagli dei luoghi scelti e dell’offerta culturale presentata. Ecco perché il ricevimento inaugurale si terrà nella suggestiva Sala delle Colonne della Prefettura, mentre la Loggia dell’Ammannati ospiterà la cena di gala, allestita secondo le formali tradizioni napoleoniche. Spazio alla musica, poi, grazie al concerto preparato dall’Istituto musicale “L. Boccherini” con testi di Puccini e altri compositori italiani e visite guidate alla scoperta delle bellezze della città per gli accompagnatori. Al meeting sono attesi oltre cento autorevoli avvocati-convegnisti, oltre ai loro accompagnatori.

No comments

*