A Lucca le celebrazioni del 4 novembre

0

LUCCA – Si svolgeranno nella mattinata di mercoledì 4 novembre, a Lucca, la celebrazioni in occasione della Giornata delle Forze Armate e della Festa dell’Unità Nazionale. La cerimonia, organizzata dalla Prefettura, dalla Provincia, dal Comune di Lucca e dalle associazioni combattentistiche patriottiche e d’arma, avrà inizio alle 10.00 con la deposizione della corona al Monumento ai Caduti in piazza XX Settembre. Il programma proseguirà con la Santa Messa nella chiesa di San Michele, al termine della quale le autorità civili e militari si dirigeranno in Cortile degli Svizzeri, dove si terrà cerimonia ufficiale che si aprirà con l’alzabandiera, la rassegna del Prefetto agli schieramenti militari e gli onori ai gonfaloni decorati. Dopo la lettura dei messaggi delle autorità dello Stato, sarà la volta delle autorità cittadine con gli interventi del Prefetto, Giovanna Cagliostro, del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, del presidente della Provincia, Luca Menesini.La cerimonia del 4 novembre sarà accompagnata dalla banda di Nozzano Castello, diretta dal Maestro Nicola D’Arrigo.

Il giorno IV novembre,  in ricordo dei caduti di tutte le guerre, verranno deposte tre corone d’alloro agli altrettanti monumenti ai caduti presenti nel territorio di Viareggio (piazza Garibaldi e piazza Piave) e di Torre del Lago (piazza della Pace).  La cerimonia ufficiale invece, sarà celebrata in piazza Garibaldi dove, alle ore 11, l’assessore alla Libertà urbana Maurizio Manzo deporrà una corono d’alloro al Monumento ai Caduti. Saranno presenti, oltre ai rappresentanti delle forze armate e di polizia del territorio, l’Amministrazione con il labaro del Comune di Viareggio e un picchetto d’onore dalla Guardia Costiera. L’Associazione Nazionale Alpini, infine, ha offerto il proprio contributo per allestire adeguatamente la piazza.  Per consentire lo svolgimento della cerimonia, dalle 10,30 del 4 novembre e fino al termine della manifestazione, piazza Garibaldi, lato mare, verrà chiusa al traffico, e verrà istituita una pre-chiusura alla rotatoria del Ponte Girante in direzione mare.  L’amministrazione Del Ghingaro invita tutta la cittadinanza a partecipare.

Mercoledì 4 novembre, in occasione della celebrazione del “Giorno dell’unità nazionale e festa delle forze armate” l’amministrazione comunale del sindaco Franco Mungai, coinvolgendo i ragazzi delle scuole, ha organizzato tre manifestazioni che si svolgeranno a Stiava, Massarosa e Bozzano. Alle ore 9 a Stiava, partendo dalla scuola elementare, il corteo arriverà fino al monumento dove, dopo l’orazione del Sindaco, sarà deposto un mazzo di fiori.Alla cerimonia parteciperanno i ragazzi della primaria di Stiava. La cerimonia proseguirà a Massarosa alle 10, dove dopo l’alzabandiera e la deposizione di un mazzo di fiori in piazza Taddei, il corteo al quale parteciperanno anche i ragazzi della scuola secondaria del Capoluogo, passando dal cimitero arriverà fino al monumento ai caduti di piazza Vittorio Veneto dove sono previsti interventi da parte del Sindaco e la benedizione da parte del Parroco.
Infine alle 11,30 le celebrazioni si sposteranno a Bozzano dove partendo dalla Piazza Don Damiano il corteo giungerà fino al monumento per deporre un mazzo di fiori. Seguirà un breve discorso del sindaco Franco Mungai, la benedizione del Parroco e i canti preparati dai ragazzi della scuola d’infanzia della frazione.

Per le celebrazioni del IV novembre, l’amministrazione di Pietrasanta prepara invece una grande cerimonia in piazza dello Statuto. Nella prima parte del mattino, alle 10, tre delegazioni di amministratori e rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma porteranno, ciascuna, un mazzo di fiori ad ogni monumento e lapide presente sul territorio. Alle ore 11, invece, è previsto il ritrovo di tutti i partecipanti, autorità, associazioni combattentistiche e d’arma, cittadini in piazza Statuto. L’invito è stato rivolto a tutte le classi di IV e V dell’Istituto Don Lazzeri Stagi. Alle ore 11.15 sarà deposta una corona di alloro al monumento ai caduti al centro della piazza, e a seguire sarà costituito un corteo che raggiungerà piazza del Duomo, dove, nel chiostro di Sant’Agostino interverranno il sindaco Massimo Mallegni, Giuliano Rebechi dell’ANPI, il prof. Berto Corbellini Andreotti sul tema “La grande guerra, il contributo della Versilia” sulla scia del volume recentemente presentato e sostenuto dalla Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana di cui sarà presente anche il presidente Enzo Stamati. Per consentire la cerimonia, nell’orario 9.00 -11.30, viene istituito divieto di sosta, con obbligo di rimozione forzata, sull’area centrale/mare di p.zza Statuto, antistante il Monumento ai Caduti.

Ciro Costagliola

 

No comments

*