In A/15 giù dal viadotto con il paracadute, casca in braccio alla Polstrada

0

MASSA CARRARA – Un uomo di 35 anni, appassionato di parapendio, è stato denunciato dalla Polizia Stradale di Massa Carrara per essersi lanciato da un ponte dell’A/15. L’allarme è giunto alla centrale operativa della Polstrada. “Correte! Uno si è lanciato dal viadotto di Pontremoli”, ha detto al telefono un automobilista di passaggio ai poliziotti, che conoscono quel tratto di autostrada.

Una pattuglia della Sottosezione di Pontremoli si è subito precipitata al di sotto del Rio Verde. E’ un viadotto alto più di 120 metri, che eccita chi ha la passione per il volo a vela. Già nel 2010, due australiani giunti in Italia per assistere al Gran Premio di Monza si lanciarono giù e così è stato anche questa volta, nonostante la barriera di protezione predisposta dalla CISA, che gestisce l’A/15.

Ma i poliziotti sono stati più lesti, rintracciando lo spericolato jumper prima che si allontanasse. Lui ha provato a fare il vago, ma è durato poco. Infatti, aveva ancora con sé il paracadute, il casco con la telecamera e lo zaino. L’uomo, originario del vicentino, è stato condotto in caserma, dove poi è giunta anche la fidanzata, che lo aveva accompagnato in auto sul Rio Verde e, dopo il lancio, lo doveva recuperare. Ma lui, una volta atterrato, è rimasto sorpreso: non pensava di cascare tra le braccia della Polstrada, molto più veloce delle sue piroette.

Che gli sono costate care. Infatti, i poliziotti gli hanno sequestrato la vela, il casco e lo zaino, denunciandolo per attentato alla sicurezza dei trasporti. Lanciandosi giù, lui ha distratto gli altri automobilisti, rischiando di causare gravi incidenti.

No comments

*