Abbigliamento, scarpe e occhiali: gli oggetti sequestrati, devoluti dalla GdF alla Caritas

0

CECINA – I militari del Comando Provinciale di Livorno hanno devoluto in beneficenza merce – per oltre 504 pezzi – sottoposta a sequestro dalla Tenenza di Cecina a seguito degli interventi effettuati, durante la passata stagione estiva, a contrasto del mercato “parallelo” della vendita illegale.

I citati beni sono stati consegnati a rappresentanti della Caritas Diocesana di Livorno, da sempre impegnata in opere caritatevoli ed assistenziali verso le persone e comunità che vivono in situazioni di difficoltà, nonché nelle operazioni di emergenza e primo soccorso in occasione di pubbliche calamità.

La donazione è il risultato della sinergia stabilita tra Guardia di Finanza e la locale Procura della Repubblica la quale, nel mese di febbraio 2015, ha stipulato con la Caritas Diocesana di Livorno un protocollo d’intesa a tal fine, in modo da consentire alla stessa, previa eliminazione o cancellazione dei marchi e dei segni distintivi dei prodotti contraffatti, la destinazione della merce “a scopo sociale” nei confronti di soggetti bisognosi.

Accogliendo le suddette linee di indirizzo, l’Autorità Giudiziaria, in luogo della distruzione dei prodotti sequestrati, ha disposto la devoluzione degli stessi a scopi umanitari.

Particolare gratitudine, apprezzamento e vicinanza sono stati espressi dall’Ente per l’aiuto fornito, a conferma dei solidi rapporti di solidarietà esistenti tra Istituzioni, Forze di Polizia e Opere caritatevoli.

No comments

*