Accoglienza turistica, a Lucca e in Versilia gli info point virtuali

0

LUCCA – Lucca, Capannori, Altopascio, Bagni di Lucca, Borgo a Mozzano, Barga, Castelnuovo Garfagnana, Massarosa, Viareggio, Camaiore, Pietrasanta e Seravezza: sono questi, complessivamente, i comuni interessati dal progetto di infopoint virtuali installati ai punti di informazione e accoglienza turistica.

La giunta provinciale ha deliberato, infatti, gli atti formali per la concessione di questi apparecchi touchscreen, la cui installazione è possibile grazie al progetto Terragir2, gestito dalla Provincia.

In tutto saranno 14 i touchscreen che saranno posizionati in 12 uffici di informazione e accoglienza turistica (Iat) che si aggiungono agli 8 già installati nei comuni della Versilia: questo atto segna un importante passo avanti nel percorso di costruzione di una rete territoriale evoluta per l’informazione turistica.

Si tratta di un progetto unico nel suo genere che prevede la realizzazione di un sistema evoluto di diffusione delle informazioni attraverso i 22 infopoint virtuali a disposizione dei turisti 24 ore al giorno, che potranno qua reperire notizie su tutto quello che offre il territorio: dagli eventi ai punti di maggiore interesse; dagli itinerari turistici a dove poter dormire o mangiare. La rete è alimentata da notizie ufficiali, rilasciate e aggiornate dagli uffici pubblici e non vi è alcuna pubblicità.

Per dare contenuti ai touchscreen, è stata creata una piattaforma condivisa tra uffici (IatNet), a cui fa capo la rete di operatori periferici. E’ stato realizzato, inoltre, un sito web tematico e un blog territoriale ‘MadeinLucca.com’, dedicato alle eccellenze dell’enogastronomia locale e recentemente ampliato nei contenuti ed integrato coi siti web istituzionali del turismo provinciale e con la rete IatNet degli operatori pubblici dell’informazione turistica. E’ stata anche creata un’app per smartphone e tablet che fornisce ai turisti informazioni georeferenziate sui prodotti del territorio, i loro luoghi di produzione, gli itinerari, gli eventi e tutto quanto sia disponibile nella banca dati IatNet.

Esiste, infine, una brochure cartacea che presenta in maniera associata, in ottica di fruizione turistica, i territori provinciali, i prodotti dell’enogastronomia e i principali eventi e luoghi collegati a questi.

A breve, per completare gli obiettivi che si era posto il progetto Terragir2, negli uffiici Iat saranno allestiti degli espositori con cartine turistiche, già organizzato per rappresentare le nuove ‘geografie’ della governance turistica che, nell’ottica della nuova legge di riordino delle funzioni provinciali, varata dalla Regione Toscana, vede questa funzione attribuita ai Comuni in forma associata.

No comments

*