Accusato di istigazione alla Jjhad, resta in carcere: la Cassazione respinge il ricorso

0

PISA – Accusato di istigazione alla Jjhad attraverso la pubblicazione di numerosi post su profili Facebook a lui riconducibili e arrestato nei mesi scorsi dalla Dda di Firenze, resterà in carcere.  La Corte di Cassazione ha infatti respinto il ricorso contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere presentato dai suoi difensori, Marco Meoli e Tiziana Mannocci. L’uomo, un 25enne del Marocco residente a Ponsacco, ha sempre respinto le accuse.

No comments

*