Adesca le vittime su WhatsApp e fa sesso con minori, arrestato il maniaco

0

PISA – Sono stati gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Pisa, unitamente alla Polizia Postale, a trarre in arresto un giovane pisano, su provvedimento della Procura della Repubblica, per aver compiuto atti sessuali con minorenni.

L’uomo, che è stato posto agli arresti domiciliari, è accusato di aver compiuto ripetutamente atti di natura sessuale con minorenni e di aver compiuto atti di adescamento utilizzando, tra gli altri, il sistema di messaggistica “WhatsApp” che consente oltre allo scambio di messaggi testuali anche di immagini, video e file audio.

Il tutto ha avuto inizio da una denuncia fatta dai genitori di un giovanissmo, i quali si sono fortemente allarmati dal tenore di scabrosi messaggi telefonici – contenenti espliciti inviti al compimento di atti sessuali – nei confronti del figlio. Da qui si è avviata l’attività di indagine, che ha visto dapprima l’identificazione dell’autore dei messaggi dal tenore inequivoco, anche mediante accertamenti tenici della Polizia Postale.

Dalle prime battute si è avuto modo di ricostruire l’inquietante scenario in cui l’autore attraeva le sue vittime per mettere in atto le sue pratiche sessuali. L’uomo attirava le sue inconssapevoli vittime all’interno dello spogliatoio della struttura sportiva ove con una certa frequenza era solito recarsi.

L’incessante attività investigativa della Squadra Mobile della città della Torre, permettendo di ricostruire l’intera vicenda – con numerosi atti di adescamento ed espliciti inviti ad incontri sessuali – ha inoltre, posto fine al tormento delle giovani vittime.

Questo arresto, precisano dalla Questura, fa parte dell’attivita della II Sezione della Squadra Mobile, una sezione interamente al femminile che quotidianamente  svolge investigazioni in materia di violenze e abusi su  mionori.

No comments

*

Picchia da mesi l’anziano padre: in manette

FIRENZE – Stanotte  i Carabinieri della Stazione di Castelfiorentino hanno arrestato A.B., 32enne di Castelfiorentino, originario della Sicilia, pregiudicato, per maltrattamenti in famiglia. L’intervento degli ...