Al rifiuto di dargli da bere aggredisce gli avventori di un circolo con 2 bottiglie rotte

0

SCANDICCI – I Carabinieri della Stazione di Scandicci sono intervenuti, verso le ore 22:00,  presso il circolo Arci di Casellina poiché era stata segnala una persona molesta ed hanno tratto in arresto, con l’accusa del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e minaccia, L.I.S, rumeno di 31 anni, vecchia conoscenza dell’Arma per reati della stessa specie. Dalla ricostruzione dei fatti lo stesso, entrava nel circolo sulla sedia a rotelle già in evidente stato di ebbrezza alcolica pretendendo che gli venisse servite ulteriori bevande alcoliche ed al rifiuto del personale del circolo, perdeva il controllo alzandosi repentinamente e spaccando due bottiglie di birra che brandiva contro i dipendenti in segno di minaccia. Qualcuna degli avventori probabilmente ha pensato al miracolo soprattutto vista la verve dell’uomo che seppur ubriaco e claudicante con movimenti decisi tentava di ferire i dipendenti avventandosi anche verso gli altri presenti i quali, sono scappati ricredendosi sull’handicap del violento sconosciuto. I Carabinieri, tempestivamente intervenuti, sono stati accolti con varie offese e la minaccia delle bottiglie spaccate che l’uomo gli puntava contro. I militari, in un primo momento hanno cercato di portarlo alla calma ma vista la situazione e la scarsa collaborazione sono stati costretti a renderlo inoffensivo. Nonostante fosse bloccato l’uomo non mollava i frammenti di vetro procurandosi anche delle piccole lesioni sul palmo della mano che necessitavano l’intervento medico del personale del 118. Per il “miracolato” a quel punto sono scattate le manette, a disposizione della magistratura fiorentina.

No comments

*