Al via il progetto studentesco “Welcome refugees”

0

PISA – Sabato 28 novembre alle ore 16,30 alla Gipsoteca di Arte Antica (Piazza San Paolo all’Orto), prende il via “Welcome Refugees”, un progetto universitario del gruppo studentesco albanese Milosao, organizzato in collaborazione con l’Università di Pisa, il dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, la Gipsoteca di Arte Antica e realizzato con la partecipazione del fotoreporter Michele Pero che per l’occasione terrà una personale fotografica dal titolo “Goodbye sweet home – in fuga dalle guerre d’Albania, Kosovo e Siria”.

La giornata inaugurale prevede un seminario d’apertura con interventi di esponenti della comunità albanese, di quella siriana rappresentata dalla blogger Asmae Dachan,  e del professor Marcello Di Filippo esperto di diritto internazionale in tema di leggi su immigrazione ed accoglienza. Durante il seminario sarà presentato anche il documentario “Pisa Migrante, Pisa Vibrante” che racconta le storie di migrazione presso il campo richiedenti asilo di Pisa allestito nell’anno 1997 per i rifugiati albanesi.

Seguirà alle 18,30 l’inaugurazione della mostra fotografica di Michele Pero, a cui presenzierà insieme all’artista la professoressa Eleonora Sirsi, presidente del corso di laurea in Scienze per la Pace dell’Università di Pisa. Sarà quindi presentato il libro “Goodbye sweet home – Fleeing from the wars of Albania, Kosovo and Syria” in cui sono raccolte le foto in mostra, accompagnate da testi dello stesso autore e con una prefazione di Albertina Mustafa, coordinatrice del gruppo studentesco Milosao dell’Università di Pisa.

Gli altri due appuntamenti del progetto “Welcome Refugees” sono il 4 dicembre con il film “Io sto con la sposa” e il 19 dicembre con la presentazione dei libri “I Fiori del Kosovo” di Francesca Masotti e “La camicia bianca” di Hatmone Hadergjonaj e Franco Santini.

 

No comments

*