Alcol e stragi del sabato sera, la Polstrada batte a tappeto tutta la lucchesia

0

LUCCA – Nell’ambito dei servizi svolti dalla Polizia Stradale durante lo scorso fine settimana sono stati effettuati controlli mirati alla prevenzione delle “stragi del sabato sera” da parte delle pattuglie di Polizia Stradale della provincia di Lucca, durante i quali, in particolare, nella notte tra sabato e domenica, alle ore 02.00 circa del 15 marzo, il personale del Distaccamento di Bagni di Lucca, nel territorio del Comune di Lucca, procedeva al controllo di un giovane colto alla guida di un furgone, constatando che lo stesso, N.L.A., un pregiudicato di 25 anni italiano e residente in provincia di Pisa, si era messo alla guida del veicolo con patente precedentemente revocata per motivi connessi all’uso di stupefacenti e con un tasso alcolemico di 1,01 g/l. Dal controllo emergeva altresì che il furgone, intestato a una nota società sportiva della provincia di Lucca, era privo di copertura assicurativa e con revisione scaduta da tempo. Il giovane veniva denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Lucca ai sensi dell’art. 116 CDS (guida con patente revocata) e ai sensi dell’art. 186 CDS (guida sotto l’influenza dell’alcol), a suo carico venivano elevati i contesti amministrativi connessi alla mancanza di copertura assicurativa (art. 193 CDS) e alla mancanza di revisione (art. 80 CDS), verbali che prevedono rispettivamente una sanzione minima di euro 848 e euro 169 nel caso di pagamento entro 60 giorni e che verranno altresì notificati al rappresentante legale della società sportiva intestataria del veicolo, come obbligato in solido.
A carico del predetto rappresentante legale, si procederà ad elevare altresì il verbale previsto sempre dall’art. 116 CDS per l’incauto affidamento del veicolo a persona sprovvista di patente guida, verbale per il quale è prevista una sanzione minima di 389 euro nel caso di pagamento entro 60 giorni
Il veicolo veniva sottoposto a sequestro amministrativo, rimosso dal soccorso stradale e affidato in giudiziale custodia al rappresentante legale della società sportiva intestataria.

Sempre nella notte tra sabato e domenica, nella giornata del 15 marzo durante un posto di controllo effettuato all’uscita del casello autostradale “Versilia”, nel territorio del comune di Pietrasanta, tra le ore 03.00 e le ore 05.00, personale della Sottosezione autostradale di Viareggio procedeva alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Lucca, di B.I., italiano di 44 anni residente a Pisa, colto alla guida della propria auto, una Mini Cooper, con un tasso alcolemico di 1,38 g/l, pertanto superiore a 0,80. Nell’occasione, la patente dell’interessato veniva ritirata in attesa di determinazioni del Prefetto e il veicolo veniva affidato al soccorso stradale. Contestualmente, anche F.P.A., italiano di 39 anni residente a Livorno, veniva denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Lucca, in quanto colta alla guida della propria auto, una Lancia Y, con un tasso alcolemico di 1,15 g/l, pertanto superiore a 0,80 g/l.
Nell’occasione la patente dell’interessato veniva ritirata in attesa di determinazioni del Prefetto e l’autovettura veniva affidata a persona idonea alla guida. Sempre durante il medesimo posto di controllo, M.L., italiano di 30 anni residente a Pisa, veniva sanzionato amministrativamente in quanto colto alla guida della propria auto, una Fiat Panda, con tasso alcolemico pari a 0,71 g/l, pertanto superiore a 0,50 ma inferiore a 0,80 g/l.  Nell’occasione, la patente dell’interessato veniva ritirata in attesa di determinazioni del Prefetto e l’autovettura veniva affidata a persona idonea alla guida.

No comments

*