Alcolici nel mirino della Questura: sequestrate 100 bottiglie di birra e sanzionato minimarket

0

PISA – Servizio straordinario di controllo del territorio ieri sera da parte della Polizia di Stato, oggetto del controllo il rispetto dell’ordinanza prefettizia sulla vendita di alcolici.

La serata sembrava tranquilla quando, verso le 23, una pattuglia in borghese, scorgeva alcuni venditori abusivi con i consueti carrelli in Piazza dei Cavalieri.

All’ordine di farsi identificare, uno dei venditori, presumibilmente bengalese, abbandonava il carrello e si dava a precipitosa fuga verso via Consoli del Mare, passando per i giardinetti dove è ubicata la statua di Ulisse Dini.

Subito, uno degli agenti, si lanciava all’inseguimento, tra la folla di studenti che a quell’ora affollava la piazza.

La cosa generava un po’ di caos e preoccupazione tra i presenti, anche perché gli altri abusivi a loro volta abbandonavano frettolosamente la piazza.

L’inseguimento, vuoi per il vantaggio di circa 10 metri che l’abusivo aveva sull’agente, vuoi perché l’ambulante subito resosi conto della situazione era partito per primo, si concludeva senza esito, nonostante durante la fuga lo stesso perdesse i sandali e fosse costretto a proseguire scalzo.

Ma la fortuna aiuta gli audaci, perché, nonostante il vano inseguimento, l’agente fermatosi per riprendere fiato si avvedeva di trovarsi di fronte un minimarket gestito da extracomunitari in via Consoli del Mare, e proprio in quel frangente due avventori francesi ne uscivano dopo aver acquistato ciascuno una bottiglia di birra.

La cosa faceva scattare la denuncia ex art. 650 del codice penale a carico del titolare del minimarket, un cittadino del Bangladesh M.U. di anni 37,  e il sequestro delle due bottiglie di birra.

A integrazione di quanto sopra detto, gli agenti rinvenivano, in Piazza dei Cavalieri, numerose borse frigo abbandonate dagli abusivi datisi alla fuga, prontamente recuperate. Il bottino ammontava a circa 100 bottiglie di birra di varie marche e dimensioni.

No comments

*