Alla guida con revisione falsa, denunciata una donna

0

CAPANNORI – Una donna rumena di 39 anni, domiciliata in provincia di Pisa, è stata denunciata da una pattuglia del nucleo stradale della Polizia provinciale di Lucca dopo un controllo sulla via Pesciatina in località Lappato, nel territorio comunale di Capannori.

Il fatto è accaduto nei giorni scorsi quando gli agenti hanno fermato un’auto con targa bulgara per una normale verifica e dal controllo della documentazione di revisione fornita dalla conducente hanno capito che qualcosa non andava.

Dagli accertamenti eseguiti con appositi strumenti in grado di rilevare le falsificazioni, gli operatori hanno scoperto l’abile contraffazione degli attestati che sono stati immediatamente sottoposti a sequestro penale e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La conducente sarà segnalata in ordine al reato di uso di atto falso, mentre il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

L’episodio dimostra come la contraffazione dei documenti necessari per la guida dei veicoli sia un fenomeno sempre più diffuso. “Le strumentazioni in nostro possesso e il personale altamente qualificato – afferma il comandante della Polizia provinciale di Lucca Marco Martini -, sono la miglior risposta per contrastare il fenomeno; e mi riferisco in particolar modo a quello dei documenti che attestano le revisioni straniere, visto che i proprietari di veicoli immatricolati all’estero debbono obbligatoriamente sottoporre il mezzo a visita e prova nel Paese d’origine. Va da sé che per ragioni puramente economiche risulti più semplice reperire una documentazione contraffatta per pochi euro, piuttosto che sostenere un serio controllo nello Stato dove il veicolo è stato immatricolato”.

No comments