All’Aci si cambia

0

LUCCA – All’Aci si cambia. È questo lo slogan che l’imprenditore lucchese Luca Gelli ha scelto, insieme al suo gruppo di sostenitori, per candidarsi come nuovo presidente dell’Automobile Club di Lucca, che rinnoverà il consiglio direttivo, e dunque la presidenza, proprio nel mese di giugno. Una votazione che coinvolgerà circa dodicimila abbonati Aci in provincia di Lucca, chiamati dopo quasi 40 anni ad esprimere un voto che potrebbe cambiare, in meglio, le sorti dell’Ente. Il messaggio è chiaro e si muove verso due obiettivi principali: cambiare e rinnovare, dare un segnale di forte discontinuità rispetto al passato, tornando a fare attività sui territori.
Nella lista di Luca Gelli – la numero due – ci sono anche Anna Claudia Butera e Paolo Guidotti, con Massimo Leone e Bruno Fabbri come revisori dei conti.
«Dopo 36 anni di colpevole immobilismo – spiega Gelli – in cui le stesse persone hanno ininterrottamente governato l’Ente, ho pensato, insieme ad alcuni amici, di affermare, alla guida dell’Aci Lucca, un nuovo gruppo dirigente. Abbiamo deciso di impegnarci in prima persona con il desiderio di rendere gli associati nuovamente protagonisti, per soddisfare sempre più le esigenze che emergono proponendo nuovi e moderni mezzi e servizi, con personale motivato e preparato e per dare velocemente le risposte che un socio Aci si aspetta».
La votazione riguarderà il rinnovo degli organi sociali (consiglio direttivo e presidente) per il quadriennio 2015-2019, che saranno eletti durante l’assemblea ordinaria dell’Aci, programmata per il 30 giugno prossimo dalle 10 alle 14 nella sede dell’associazione in via Catalani, a Lucca. In questa occasione saranno nominati due membri del consiglio direttivo e due del collegio dei revisori dei conti: a loro spetterà designare il nuovo presidente. Due le modalità per esprimere il proprio voto: per corrispondenza e durante l’assemblea stessa. L’Aci infatti sta inviando a casa di ogni socio la scheda di votazione, già affrancata per essere rispedita al notaio incaricato.
La scheda di votazione arriverà anche ai soci Aci-Sara (soci con tessere speciali) che dovranno esprimere la propria preferenza: la candidata, che appoggia anche la lista di Gelli, è Anna Claudia Butera, medico trentacinquenne. «Ho accettato di candidarmi con la lista “All’Aci si cambia” perché credo che l’Ente negli ultimi anni abbia parzialmente disatteso gli obiettivi per cui è nato: fare sport, cultura, educazione stradale, rappresentare un punto di riferimento per generazioni di automobilisti offrendo servizi e svolgendo anche un ruolo educativo. Vorrei portare avanti idee e iniziative moderne volte a creare momenti di aggregazione, eventi sportivi e di sensibilizzazione alla guida sicura».

No comments

*