Allerta Meteo, violento ciclone in arrivo

0

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: il campo di pressione alta e livellata sulla nostra penisola garantisce prevalenti condizioni di stabilita atmosferica, tuttavia una debole instabilita’ termoconvettiva si manifestera’ nel pomeriggio specie in prossimita’ dei rilievi appenninici centro meridionali e sull’arco alpino e pre-alpino. Tempo previsto fino alle 8 di domani: Nord: sul settore occidentale iniziali condizioni di cielo da sereno a Parzialmente nuvoloso. Nel corso del pomeriggio la nuvolosita’ tendera’ a intensificarsi, tuttavia sara’ scarsa la possibilita’ di precipitazioni e relativa soprattutto ai settori pre-alpini e Alpini Dalla serata nuovo sviluppo di nubi in prossimita’ dei rilievi,con iniziali precipitazioni confinate sui settori alpini e prealpini sulle restanti aree del nord, condizioni di cielo da poco nuvoloso a localmente nuvoloso. Nel corso del pomeriggio nubi alte tenderanno a coprire il cielo, a esse si assoceranno, in prossimita’ dei rilievi, nubi piu’ consistenti e locali rovesci saranno probabili nel tardo pomeriggio e in in serata. Centro e Sardegna: cielo da sereno a poco nuvoloso, tendenza nel corso del pomeriggio ad aumento delle nubi. Durante le ore piu’ calde, specie nelle zone interne e in prossimita’ dei rilievi, qualche debole piovasco. In serata nuovamente cielo sereno o poco nuvoloso quasi ovunque. Cielo da poco a parzialmente nuvoloso sulle regioni peninsulari durante la mattinata. Sud e Sicilia: cielo da sereno a poco nuvoloso per nubi basse e stratiformi, la nuvolosita’ si intensifichera’ nel corso del pomeriggio a partire dai rilievi appenninici e in estensione alle zone interne; possibilita’, sempre nel pomeriggio, di isolati piovaschi su Campania, Calabria e settore settentrionale della Sicilia. In serata nuovamente cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature: minime in lieve aumento al nord-est e lungo le regioni adriatiche del centro, stazionarie altrove o al piu’ in lieve diminuzione sulle zone alpine centro orientali; massime in aumento al centro-nord, in lieve diminuzione al sud. Venti: deboli e mediamente settentrionali su gran parte del territorio,con locali rinforzi sulla Puglia. Mari: da poco mossi a mossi il Canale di Sardegna, lo Ionio e l’Adriatico meridionale; in prevalenza poco mossi i restanti mari, quasi calmi sottocosta i bacini occidentali.

4Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani: Nord: nuvolosita’ variabile a tratti diffusa gia’ durante le prime ore del mattino con precipitazioni sparse sui rilievi soprattutto centro orientali, sulla Liguria, sull’Appennino Emiliano e marginalmente sulle pianure centro-orientali. Dalle prime ore del pomeriggio mentre Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria di ponente e gran parte delle zone pianeggianti vedranno la comparsa di ampie schiarite, le nubi aumenteranno in modo piu’ deciso sulle zone alpine e prealpine centrali ed orientali con i primi rovesci o temporali tra Trentino Alto Adige, dove risulteranno intensi, alto Veneto e parte piu’ settentrionale del Friuli Venezia Giulia. Tra la serata e la notte il peggioramento risultera’ piu’ deciso anche tra Lombardia, il resto del Triveneto e sull’Emilia Romagna con precipitazioni temporalesche che assumeranno caratteristica di forte intensita’ anche localmente grandinigena e con associati forti colpi di vento. Centro e Sardegna: cielo da poco a parzialmente nuvoloso sulle regioni peninsulari durante la mattinata, ma con tendenza ad ulteriore aumento delle nubi durante le ore centrali della giornata, cui saranno associati rovesci sparsi con riferimento particolare alle zone interne risultato piu’ frequenti sulla dorsale appenninica e sull’alta Toscana. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’ verso sera. In genere poche nubi sulla Sardegna. Sud e Sicilia: cielo in genere sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni, ma con addensamenti piu’ compatti nel pomeriggio sia lungo i litorali tirrenici che nelle zone interne associati a locali rovesci specie sul Cilento, Appennino Calabro Lucano e marginalmente nell’entroterra della Puglia. Migliora in modo deciso a partire dalle ore serali. Temperature: minime in lieve aumento al nord-est e lungo le regioni adriatiche del centro, stazionarie altrove o al piu’ in lieve diminuzione sulle zone alpine centro orientali; massime in diminuzione al nordest, Lombardia, regioni centrali e Sardegna; senza particolari variazioni sul resto del territorio. Venti: moderati nordoccidentali sulla Sardegna, specie settore occidentale dell’isola; inizialmente deboli variabili o al piu’ di provenienza settentrionale sul resto del territorio. Dal pomeriggio sera i venti diverranno deboli meridionali al centro-sud e rinforzeranno nella notte sulla Toscana sulle regioni ioniche e lungo quelle adriatiche mentre al nord rimarranno settentrionali rinforzando su Liguria ed Alto Adriatico. Mari: molto mosso tendente a divenire agitato il Mar di Sardegna; inizialmente poco mossi i rimanenti mari ma con tendenza a divenire mossi il Mar Ligure, il Tirreno settentrionale e l’Alto Adriatico con moto ondoso in ulteriore intensificazione fino a molto mosso in tarda nottata.

27Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni: LUNEDI’ 1 SETTEMBRE. Nord: rapido miglioramento sul Trentino Alto Adige all’inizio del nuovo giorno pur in presenza di residui temporali durante le primissime ore del giorno. Deciso maltempo, invece, ancora al primo mattino tra Friuli Venezia Giulia, Veneto Emilia Romagna centrorientale e Lombardia meridionale. I fenomeni particolarmente intensi tenderanno pero’ ad attenuarsi verso la fine della mattinata con parziali schiarite a partire dalle ore pomeridiane. Prevalenza di ampi spazi sereni sul resto del nord dove il cielo tendera’ a mantenersi sereno o al piu’ poco nuvoloso. Centro e Sardegna: deciso rapido peggioramento su tutte le regioni peninsulari sottoforma di nuvolosita’ compatta e precipitazioni temporalesche di forte intensita’. Le condizioni tenderanno a migliorare sulla Toscana verso la fine della mattinata e sul Lazio a partire dalle ore pomeridiane risultando caratterizzate da ampie aperture. Il maltempo, invece tendera’ a permanere, su Marche, Abruzzo ed Umbria attenuandosi parzialmente su quest’ultima regione a cavallo tra la sera e la notte poche nubi e decise schiarite caratterizzeranno lo stato del tempo sulla Sardegna. Sud e Sicilia: tempo che tende a peggiorare anche al meridione con i primi rovesci o temporali al primo mattino sulla parte piu’ settentrionale della Campania. Nel corso della mattinata poi i fenomeni temporaleschi in intensificazione raggiungeranno anche il resto della regione, Molise, Puglia garganica, Basilicata e Calabria tirrenica ed in forma decisamente piu’ marginale la parte settentrionale della Sicilia. Parziale miglioramento dalla sera-notte dopo che, comunque, i fenomeni avranno interessato anche le coste ioniche della Calabria e la Puglia salentina prevalenza di spazi sereni sul resto della Sicilia pur con qualche nube che si attestera’ sulla parte piu’ occidentale dell’isola ma senza particolari fenomeni di rilievo. Temperature: minime in decisa diminuzione al nord al centro e Sardegna e per lo piu’ stazionarie altrove; massime in diminuzione altrettanto decisa su gran parte del territorio ad eccezione delle coste ioniche e della Sicilia orientale. Venti: di provenienza settentrionale al nord; forti o molto forti sul triveneto, specie alto Adriatico, sulle zone alpine e prealpine e sulla Liguria e moderati sul resto del nord con tendenza a parziale attenuazione verso sera sulle alpi centroccidentali e sulla Liguria; forti o molto forti di maestrale sulla Sardegna; forti occidentali tra Toscana e Lazio specie sulle zone costiere ma con tendenza a divenire forti settentrionali; da moderati a forti settentrionali sul resto del centro Peninsulare con tendenza a divenire molto forti; da moderati a forti occidentali in ulteriore intensificazione su Sicilia e regioni tirreniche meridionali tirreniche; moderati meridionali sulle regioni ioniche, sulla Puglia e nelle zone interne del meridione con tendenza a divenire occidentali o nordoccidentali dalla serea-notte. Mari: moto ondoso in deciso aumento su tutti i mari; molto mossi il mar Ionio ed il basso Adriatico; da molto mossi ad agitati il medio e l’alto Adriatico, il Mar Tirreno ed il Mar Ligure con tendenza ad ulteriore aumento del moto ondoso fino a molto agitato sul Tirreno meridionale; agitati il Mare e Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia con tendenza a divenire molto agitati. MARTEDI’ 2 SETTEMBRE. Tempo piu’ stabile al nord con ampie schiarite nonostante locali rovesci presenti ancora sulle coste comprese tra Romagna ed alto Adriatico. Maltempo che continua a sostare seppur in forma un po’ piu’ attenuata sulle regioni del medio e basso settore Adriatico e sulle regioni meridionali tirreniche. I venti tenderanno a perdere di intensita’ al nord e parte del centro e risulteranno invece abbastanza sostenuti tra le isole maggiori, sulle regioni adriatiche ed al sud. MERCOLEDI’ 3 SETTEMBRE. Per lo piu’ soleggiato al nord anche se non mancheranno locali temporali in prossimita’ delle zone alpine e prealpine centro orientali sia nel pomeriggio che in serata-notte. Moderato maltempo al centro-sud ma in graduale miglioramento ad iniziare dalle regioni adriatiche e dal Basso Lazio e Campania. Venti in graduale attenuazione. GIOVEDI’ 4 e VENERDI’ 5 SETTEMBRE. Nuovo moderato peggioramento al nord con precipitazioni dalla seconda parte di giornata di giovedi’. Piu’ stabile al centro-sud pur con fenomeni durante le ore centrali della giornata nelle zone interne. Venerdi’ migliora al nordovest mentre il moderato maltempo permane al nordest ed andra’ anche ad interessare le regioni del centro e parte del sud

No comments

*

Ztl, niente varchi il 1 e 2 giugno

FORTE  DEI MARMI – La giunta ha confermato per l’estate in arrivo la ztl nelle stesse  modalità e orari  dello scorso anno.  Da venerdì  3 ...