“Allons enfants de la Patrie, Le jour de gloire est arrivé! Contre nous de la tirannie”

0

MASSA – “Allons enfants de la Patrie, Le jour de gloire est arrivé! Contre nous de la tirannie” con questo celebre incipit si apre l’inno della Repubblica Francese, un inno che celebra la lotta di un popolo contro la tirannia e l’usurpazione e per la conquista di una libertà piena ed effettiva, così come molti altri inni nazionali del nostro continente, concepiti a cavallo degli ultimi tre secoli dello scorso millennio; un periodo in cui si sono affacciati, dapprima, e poi consolidati sulla ribalta internazionale gli stati nazionali europei basati sulla democrazia, sul rispetto dei diritti umani, sulle libere elezioni ed, appunto, sulla libertà.

Parole ed eventi che ai giovani delle nostre nuove generazioni possono manifestarsi ed anzi si manifestano, come stantii, non “interessanti”, sicuramente un po’ “polverosi” nel loro apparire (magari di fronte ella vertiginose innovazioni della nuova era tecnologica che contraddistingue questo veloce ed irrefrenabile terzo millennio).

Parole ed eventi che, però acquisiscono un significato assolutamente moderno, più che contemporaneo, di fronte agli ultimi tragici eventi che hanno interessato Parigi e tutti i parigini in questi ultimi giorni.

Al di là delle umana pietà per le vittime, dello stupore per gesti assolutamente folli ed inspiegabili (se non, appunto, con il ricorso alla follia omicida ed ad uno stato quasi non umano degli autori di tali stessi gesti), quanto è accaduto getta, infatti, un ombra indelebile e cupa sulla nostra stessa condizione esistenziale e politica.

Dal punto di vista politico queste tremende gesta ci ricordano che sussistono ancora rischi per la nostra democrazia, per la pace nel nostro mondo e per il nostro convivere civile, mentre da un punto di vista esistenziale conducono la nostra società al baratro dell’insicurezza continua, alla soglia dell’attenzione costante verso qualunque fenomeno ed ad una sensazione di vicinanza continua con il rischio ed il pericolo per ogni singola incolumità fisica e personale.

Anche con queste motivazioni il Consiglio Provinciale di Massa-Carrara esprime con l’approvazione del presente documento, oltre al più ampio cordoglio per le povere vittime innocenti di queste ultime ore anche la più ferma condanna per le finalità politiche che stanno dietro a queste gesta.

Anche per questo vogliamo gridare forte ancora una volta: “Allons enfants de la Patrie, Le jour de gloire est arrivé! Contre nous de la tirannie”.

No comments

*