Alluvione, la polizia nel fango a caccia di sciacalli. Per domani nuova allerta

0

CARRARA – ( di Letizia Tassinari ) – Mentre i lavori all’argine del Carrione proseguono, e si contano i danni dell’alluvione che a Marina di Carrara ha messo in ginocchio decine di aziende, “stuprando” anche abitazioni, con mobilio distrutto dalla piena, e dal fango, accumulato sui marciapiedi, le Volanti della Polizia vigiliano la zona, presa d’assalto dagli sciacalli, e fermando ogni persona sospetta. Le immmagini, del day after, sono drammatiche: cumuli di macerie, vetri rotti, melma, vetri sfondati, strade ancora allagate, abitazione distrutte, tra cui anche una casa famiglia, evacuata, e anziani disperati. Ma anche tanta voglia di ricominciare. Nonostante tutto.  Le previsioni del tempo, putroppo, non sono buone, e dalla sala operativa della Regione Toscana per domani è stata emessa una nuova, ennesima, allerta meteo per pioggia e temporali forti, con validità dalle ore 8 di lunedì 17 novembre fino alla mezzanotte. Le province interessate, fanno sapere dalla sala operativa della Protezione Civile, sono quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena. L’allerta meteo con rischio idrogeologico-idraulico riguarda i seguenti bacini: Magra, Versilia, Serchio, Basso Serchio, Sieve, Medio Valdarno, Ombrone Bisenzio, Valdarno Inferiore, Reno Santerno, Foce Arno, Cecina, Cornia, Isole, Elsa, Era, Ombrone grossetano, Greve Pesa, Orcia, Bruna, Albegna, Flora. In mattinata sono attese precipitazioni diffuse, anche temporalesche, ad iniziare dalle zone di nord-ovest e in progressiva estensione alle zone interne. Saranno possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovute al ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibili allagamenti delle sedi stradali urbane ed extraurbane e nelle aree contigue all’alveo dei corsi d’acqua. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Una sorveglianza particolare sarà riservata al torrente Carrione a Carrara in considerazione degli criticità dovute all’evento trascorso e ai lavori di messa in sicurezza in fase di completamento. Come solito in questi casi la protezione civile raccomanda, per le zone oggetto dell’allerta, la massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento. Attenzione anche lungo la viabilità nelle zone collinari e montane dove potrebbero verificarsi improvvise frane o cadute di massi. Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana, accessibile a questo indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo. Per informazioni sulle condizioni locali come sempre si invita a far riferimento al sistema di protezione civile del proprio Comune.

( foto di Letizia Tassinari: si ringrazia la Polizia di Stato della Questura di Massa, e il suo capo gabinetto dottor Alessandro Gini, per aver messo a disposizione il personale della Squadra Volante del Commissariato di Carrara )

No comments

*