Alluvione, nessuna vittima. Trovato vivo il disperso

0

CARRARA – Nessuna vittima a Carrara per l’esondazione del fiume Carrione. L’operaio rimasto intrappolato in fabbrica e dato per disperso è stato trovato vivo.Le forti piogge che interessano dalla notte scorsa la Toscana hanno causato l’esondazione del fiume Carrione, nella zona di Carrara. L’acqua ha invaso le strade. Alcune famiglie sono state evacuate e altre, secondo quanto spiega la Protezione civile, sono salite sui tetti delle case. In mattinata si era diffusa la notizia di una vittima e di un disperso che più tardi è stata smentita sia dal sindaco di Carrara che dalla Protezione civile. Un’ordinanza consiglia alla popolazione di non uscire. Numerose la famiglie evacuate. “Mezza città è sott’acqua. Noi abbiamo allertato già nei due giorni  precedenti i cittadini dle comune attraverso le consultazioni telefoniche. Il Carrione è esondato per un tratto di almeno 150 metri, per fortuna la notizia del morto è rientrata”, queste le parole del primo cittadino di Carrara.  La pioggia violenta ad Avenza ha fatto straripare sia il Parmignola che il Carrione, e gli allagamenti hanno riguradato anche Marina di Carrara. Nessuna stima precisa dei danni, per il momento, mentre i mezzi anfibi e i gommoni della Protezione Civile sono al lavoro per salvare il salvabile. Tre gli impianti idrovori accesi dalla notte dal Consorzio di bonifica:  Fossa Maestra (Carrara), sta drenando al ritmo di 4200 litri al secondo le zone di Battilana, Fossone, Marina e Avenza. Quindi l’impianto in parte sta smaltendo anche le acque della zona alluvionata dalla rottura dell’argine del Carrione; Brugiano a Marina di Massa. Scolma acqua al ritmo di 5750 litri al secondo dalle zone abitate di Marina di Massa e Magliano a Marina di Massa, 3000 litri al secondo, drena le zone di Ronchi e Poveromo. Dalla Versilia è invece arrivata una pompa mobile della portata di 600 litri al secondo.

(Si ringrazia per le foto Luca Giannini e Manuela Angeli)

 

No comments

*