Appicca il fuoco alla casa della sorella, in manette un boscaiolo

0

MARADI – Questa mattina, in Carabinieri della Stazione di Marradi e di Palazzuolo sul Senio sono intervenuti su un principio d’incendio di un’abitazione abitazione ubicata nella Via Casa Carloni di Marradi. Subito venivano raccolti gravi elementi di colpevolezza a carico del fratello della proprietaria, un 39enne disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, il quale era stato notato uscire velocemente dallo scantinato dell’abitazione, dal quale alcune persone intravedevano anche subito dopo uscire del fumo.
Immediatamente è stato dato l’allarme al 112 e al 115 e, mentre i Vigili del Fuoco intervenivano spengendo l’incendio prima che questo si propagasse in tutto l’appartamento e nelle abitazioni limitrofe, i Carabinieri si mettevano sulle tracce del’uomo il quale con un ciclomotore nel frattempo aveva tentato di far perdere le tracce allontanandosi dal paese. Le ricerche, mai interrotte, hanno portato i Carabinieri fino in località Montemaggiore, una zona boschiva e periferica, dove è stato individuato prima il ciclomotore e poi, lungo un sentiero, anche la persona.
Il motivo del gesto, per quanto ricostruito, sembrerebbe riconducibile a dissidi familiari e vecchi disaccordi sulla ripartizione di beni di proprietà della famiglia, risalenti già dal 2007.
Qualche giorno prima, la proprietaria dell’appartamento e sorella dell’uomo, in circostanze alquanto anomale aveva patito anche l’incendio dell’autovettura davanti alla propria abitazione, fatto sul quale stavano già indagando i Carabinieri.
L’uomo è stato tratto in arresto e condotto prima al Comando Compagnia Carabinieri di Borgo San Lorenzo per essere poi tradotto al carcere di Sollicciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Lo scantinato ed il suo contenuto è andato completamente bruciato stato dichiarato inagibile fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

No comments

*