Armati di coltello aggrediscono un connazionale: arrestati dai Carabinieri

0

MASSA E COZZILE – Nel pomeriggio odierno, i Carabinieri delle Compagnie di Montecatini Terme e Pistoia, hanno proceduto all’arresto di due cittadini albanesi coinvolti in una aggressione ai danni di un connazionale, avvenuta in mattinata a Massa e Cozzile.

“Attorno alle 11,00 di questa mattina infatti, a Margine Coperta – si legge nella nota stampa del comando dell’Arma –  due cittadini albanesi, uno armato di coltello a serramanico, sono entrati all’interno del Bar Sport di via I° Maggio ed hanno aggredito un loro connazionale 24enne, K.N., carrozziere incensurato, che si trovava in compagnia di un amico, che non è stato coinvolto. La vittima è stata colpita con due coltellate alla gamba e ad un gluteo e dopo l’azione i due aggressori, che hanno agito a viso scoperto, si sono dati alla fuga a bordo di una utilitaria della quale però alcuni testimoni sono riusciti a rilevare i primi numeri della targa che veniva immediatamente fornita alla Centrale Operativa della Compagnia di Montecatini, mentre giungevano sul posto sia i Carabinieri competenti per territorio che i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure e trasportato il ferito all’Ospedale di Pescia. Le ricerche dei fuggitivi grazie alla completa identificazione della targa e conseguentemente del proprietario del mezzo, hanno consentito in breve tempo di intercettare i due aggressori nelle vicinanze dell’abitazione di uno di essi nella zona di via Bonellina. I militari intervenuti hanno recuperato il coltello a serramanico utilizzato nell’aggressione che era nascosto a bordo dell’auto utilizzata per la fuga, mentre la pistola, notata da alcuni testimoni, non è stata al momento trovata nel corso delle perquisizioni domiciliari successivamente effettuate. Non è stato chiarito al momento il motivo dell’aggressione. I due, R.S. 32enne disoccupato con pregiudizi di polizia per reati contro la persona, che avrebbe sferrato i fendenti che hanno ferito la vittima, e V.A., 29enne piccolo imprenditore nel settore vivaistico con vari precedenti di polizia fra i quali violazioni alle leggi sugli stupefacenti, che avrebbe esibito la pistola fuori del locale prima dell’aggressione, sono stati dichiarati in arresto per lesioni personali aggravate, porto abusivo di pistola e coltello, e, su disposizione del PM di turno Dott. Fabio Di Vizio, condotti presso la casa circondariale di Pistoia. Nella giornata di domani l’A.G. esaminerà la posizione dei due arrestati, in primo luogo per la convalida dell’arresto. Il ferito, dopo le cure all’Ospedale di Pescia è stato trasferito al CTO di Firenze per sospetta lesione del nervo sciatico e ricoverato con una prognosi di 30 giorni”.

 

No comments

*