Arrestati per reati predatori, i figli affidati a parenti di Massa

0

PISA – La squadra mobile – 1° sezione criminalita’ organizzata, nella giornata del 01.09.16, ha tratto in arresto, su ordine di esecuzione per la carcerazione Ibraim Dehran nato nel 1976, domiciliato a Cascina, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e Ajrizova Najle nata nel 1976, domiciliata a Cascina, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. In particolare alle ore 06.30 del giorno 1.09.2016 personale di squadra mobile, a seguito di attivita’ info-investigativa effettuata nella provincia di Pisa con particolare riguardo alle zone dell’hinterland dove negli ultimi periodi sono stati commessi reati predatori, e’ riuscito a rintracciare all’interno di un immobile in affitto, entrambi i coniugi, perche’ colpiti dall’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 25.08.2016 dall’ufficio esecuzioni penali della locale procura della repubblica dovendo scontare la pena definitiva di anni 3 e mesi 6 di reclusione, per furto aggravato e ricettazione. Negli uffici della questura, la donna ha accusato un lieve malore tanto da richiedere l’intervento di un’ambulanza rifiutando, di seguito alle cure, il ricovero in ospedale. Poiche’ entrambi sono genitori prima del loro trasferimento alla casa circondariale “don Bosco”, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I due figli di anni 8 e 17, sono stati affidati alla loro sorella maggiore che attualmente abita nella zona di Massa. Gli arrestati hanno nominato, quale difensore di fiducia, l’avvocato Bernardo Polese del foro di Pisa.

No comments

*