Arriva l’Arma e smaschera il falso avvocato e il falso carabiniere

0

FIRENZE – I Carabinieri del Nucleo Operativo di Firenze, già da diverso tempo impegnati nella lotta ai truffatori, in particolare di persone anziane, ieri pomeriggio, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni di cittadini che erano stati contattati da un sedicente avvocato e da un falso appartenente all’Arma nella zona di Piazza Indipendenza e Statuto, al fine di rintracciare gli autori, hanno predisposto un apposito servizio per le vie di quei quartieri. Nel percorrere a piedi via Agnolo Poliziano, i militari dell’Arma hanno notato un uomo che con fare guardingo parlava al telefono, girandosi più volte intorno fino a quando non citofonava per poi accedere all’interno di un condominio. Gli operanti, insospettiti, entravano all’interno dello stabile per effettuare accertamenti più approfonditi. Dopo pochi attimi scendeva la persona in questione che veniva fermato per essere identificato. Lo stesso, alla domanda da chi fosse andato non riferiva alcun dettaglio tranne che si era recato al quarto piano. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire nella disponibilità del soggetto degli oggetti preziosi (3.000,00 euro di valore) e la somma di 1.050,00 euro. Pertanto, avendo fondati motivi di ritenere che lo stesso avesse appena compiuto la truffa del “falso avvocato e Carabiniere”, gli operanti hanno interpellato la signora del quarto piano, un’anziana di 81 anni, la quale riferiva che dopo aver ricevuto una  telefonata da un uomo che le diceva di essere l’avvocato della figlia, che aveva avuto un incidente stradale e si trovava in stato di fermo dal Maresciallo Primo, e che per rilasciarla avrebbe dovuto pagare una multa di 1.900,00 euro. La vecchia proseguiva il suo racconto, riferendo che dopo pochi istanti dalla telefonata le citofonava il soggetto in questione che si era presentato come incaricato dell’avvocato della figlia e gli consegnava la somma di 1.050,00euro ed alcuni oggetti preziosi. L’uomo, un 28enne della provincia di Salerno, è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze per truffa aggravata e tradotto presso la casa circondariale di Sollicciano, a disposizione della magistratura fiorentina. Il truffatore è già noto per precedenti inerenti la droga.

No comments

*