Asl 2 Lucca: premiate 26 mamme donatrici di latte

0

LUCCA – Oggi, come sempre in una data vicina alla Festa della Mamma, all’ospedale “San Luca” di Lucca si è svolta la tradizionale premiazione delle mamme donatrici di latte.

Il direttore del Dipartimento Materno Infantile Raffaele Domenici, insieme alla Direzione Sanitaria e al personale delle unità operative di Ginecologia ed Ostetricia e di Pediatria, ha ringraziato ed ha consegnato un meritato riconoscimento a queste donne che con grande generosità aiutano mamme e bambini meno fortunati.

La Banca del Latte Umano di Lucca, una delle strutture storiche a livello nazionale (in Toscana è stata la seconda a costituirsi, nel 1981, subito dopo quella del Meyer di Firenze), permette di raccogliere ogni anno fino a 330 litri di questo prezioso alimento, da utilizzare poi per quei bambini che ne hanno necessità.

Grazie alla disponibilità di queste mamme il latte viene raccolto, in reparto e a domicilio. Dopo alcuni passaggi necessari (lo stoccaggio, il congelamento, la pastorizzazione, il controllo qualità)  avviene la somministrazione ai neonati che ne hanno bisogno.

La premiazione di sabato 9 maggio ha permesso di ringraziare 26 mamme donatrici e tutto il personale che si impegna per questa importante iniziativa.

Negli ultimi anni è stato realizzato anche un gruppo di sostegno per l’allattamento al seno, un progetto che ha reso l’ospedale di Lucca sempre più “amico del bambino”.

All’interno del gruppo ci sono, oltre ad operatori sanitari, alcune mamme (madri-sostegno) opportunamente formate, che fanno conoscere la loro esperienza e la mettono a disposizione delle donne in gravidanza non ancora orientate sull’alimentazione del bambino in arrivo.

Come è stato evidenziato dal dottor Domenici nel corso dell’incontro, il latte materno è il miglior alimento per il bambino: è naturale, completo, buono, economico e sempre pronto; fornisce inoltre, nelle giuste proporzioni, tutti gli elementi nutritivi.

L’impegno come donatrici della Banca del Latte Umano permette ai bambini meno fortunati (ad esempio quelli ricoverati per gravi malattie che hanno madri senza latte) di poterne usufruire. Il latte della Banca – ha però ricordato Domenici – viene però dato anche a bambini di pochi giorni che più semplicemente presentano qualche difficoltà a crescere.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per ringraziare l’associazione “Cuore di Maglia”, un gruppo di amiche che collabora attivamente con la struttura di Pediatria di Lucca realizzando e regalando ai bambini (in particolare a quelli prematuri, malati o soli) deliziosi e coloratissimi accessori, come scarpine, cappellini, copertine, corredini, tutti rigorosamente fatti a mano e con filati di pregio.

No comments

*