Asma grave: Pisa prima in Toscana effettua la termoplastica bronchiale

0

Grazie alla collaborazione tra la Sezione dipartimentale di Fisiopatologia respiratoria diretta dal  Prof. Pierluigi Paggiaro (Centro di riferimento regionale per la cura dell’asma) e la  Sezione dipartimentale di Endoscopia toracica diretta dal Dr. Alessandro Ribechini, dove si eseguono  procedure di broncologia interventistica, è stato eseguito nei giorni scorsi a Pisa il primo trattamento in Toscana per asma grave con la tecnica della termoplastica bronchiale. La procedura è andata a buon fine e il paziente (uomo di 46 anni) è stato dimesso dopo 2 giorni di degenza.

La termoplastica bronchiale è una procedura non farmacologica, mini-invasiva, per il trattamento dell’asma grave nell’adulto, usata in associazione a trattamenti farmacologici meno aggressivi, che mira al  miglioramento dei sintomi e conseguentemente della qualità della vita dei pazienti, per quei casi di asma grave in cui non si riesce a controllare la sintomatologia nei pazienti a causa dei limiti farmacologici. Infatti, sebbene i farmaci disponibili siano piuttosto efficaci nel controllo dell’infiammazione  e della contrazione del muscolo liscio delle vie aeree, nella maggior parte dei pazienti asmatici, in alcuni  di essi tuttavia si continua a manifestare una bronco-costrizione eccessiva con persistenza dei sintomi dell’asma. In questi casi interviene la termoplastica bronchiale, ossia una procedura broncoscopica che, mediante la radiofrequenza, comporta il riscaldamento controllato delle pareti di un tratto delle vie respiratorie. L’applicazione del calore riduce l’eccesso di muscolatura liscia presente nelle pareti bronchiali limitandone l’azione di contrazione alla base del restringimento delle vie aeree, tipico dell’asma. Per eseguire il trattamento completo di termoplastica bronchiale sono sufficienti 3 sedute, a circa tre settimane di distanza l’una dall’altra. Ciascuna seduta, eseguita in sedazione, dura meno di un’ora e viene eseguita in una sala di broncologia operativa, all’interno del Dipartimento Cardio-toraco-vascolare dell’Aoup (Edificio 10). Gli studi clinici effettuati negli adulti affetti da asma grave sottoposti a termoplastica bronchiale hanno dimostrato che il trattamento ha ottenuto benefici e portato a un miglioramento della qualità di vita rispetto a una procedura di controllo con sola terapia farmacologica, durante un follow-up a lungo termine.

 

No comments

*

Ruba al supermercato, denunciata

VIAREGGIO – I Carabinieri della Stazione di Viareggio sono intervenuti presso un supermercato dove una cittadina rumena, classe 1975, in Italia senza fissa dimora, disoccupata, ...