Avaria alla motonave Moby Niky, sbarcati 300 passeggeri: due membri dell’equipaggio soccorsi

PIOMBINO – Avaria alla motonave Moby Niky, sbarcati 300 passeggeri due membri dell’equipaggio soccorsi.

Sono stati riprotetti su altre navi dirette all’Elba, sotto il coordinamento della Guardia costiera, i circa 300 passeggeri sbarcati dalla motonave Moby Niky, partita da Piombino alle 15.00 per Portoferraio e rientrata alle 15.45 dopo aver comunicato all’Autorità marittima pochi minuti prima di avere un guasto alle macchine. Sono attualmente in corso accertamenti a bordo da parte del personale della Guardia costiera piombinese, con l’ausilio dei tecnici del Registro Italiano Navale, mirati alla raccolta degli elementi necessari a definire quanto accaduto. Dalle prime indagini svolte sembrerebbe essersi verificato un guasto ad un pannello elettrico. Due membri dell’equipaggio sono stati soccorsi dal personale del 118 e condotti al pronto soccorso.

La Guardia costiera di Piombino è ancora impegnata nelle indagini per verificare le cause dell’avaria che ha costretto il Moby Niky a fare rientro a Piombino questo pomeriggio, appena dopo la partenza dal porto. I membri dell’equipaggio coinvolti, il Direttore di macchina, un 45enne residente a Piombino, e l’elettricista di bordo, 36 anni, napoletano, sono stati entrambi già dimessi dal pronto soccorso del locale ospedale. Le testimonianze che forniranno all’Autorità marittima potrebbero risultare fondamentali per definire in maniera quanto più precisa la dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità. Il Moby Niky nello scorso dicembre, nel percorrere la stessa tratta, fu coinvolto in un sinistro dove riportò danni all’opera viva.