Aveva rubato un portafogli a Viareggio, arrestata a Quarrata

0

PISTOIA – Domenica impegnativa per i Carabinieri di Pistoia. I militari stazione di Quarrata hanno notificato un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Lucca nei confronti di L.M., 33enne cittadina rumena, senza fissa dimora, con vari pregiudizi di polizia a suo carico. La donna nel primo pomeriggio di ieri era stata controllata in una via del centro di Quarrata da una pattuglia in servizio di controllo del territorio e condotta, per accertamenti sulla sua identità, presso il comando di via Montalbano, dove, dopo alcuni approfondimenti è emerso il provvedimento restrittivo pendente relativo ad una condanna subita dalla donna per aver rubato nel giugno del 2009 a Viareggio il portafoglio con documenti e 250 euro, ad un artigiano che stava eseguendo alcuni lavori di ristrutturazione all’interno di un abitazione. La donna è stata trasferita al carcere di Sollicciano.

I militari di Montecatini Terme, invece, hanno arrestato due pregiudicati per tentato furto su un’auto in sosta. Proseguono le attività della Compagnia di Montecatini Terme per il contrasto dei reati contro il patrimonio. Nel pomeriggio inoltrato di ieri, militari in borghese della locale Stazione in servizio nella zona di Monsummano Alta, hanno sorpreso due pregiudicati noti alle forze di polizia, N.L. 29enne e C.S. 33enne, entrambi residenti a Pistoia, mentre tentavano di forzare la serratura di una Lancia Lybra di un residente, con un paio di forbici opportunamente modificate. In attesa della direttissima di oggi presso il Tribunale di Pistoia, sono stati trasferiti nelle camere di sicurezza della Stazione di Monsummano. Nel fine settimana, le attività della Compagnia di Montecatini Terme, sono state dedicate anche, come ormai da varie settimane, al controllo delle vie del centro interessate dal fenomeno della prostituzione da strada. I servizi effettuati nell’ultimo mese hanno evidenziato la progressiva rarefazione della clientela, per lo meno nella zona interessata, mentre vengono tuttora segnalati i periodici tentativi da parte delle prostitute, tutte per lo più domiciliate in città o nei comuni limitrofi, di continuare a tentare di attirare la potenziale clientela nei luoghi più centrali della città e più prossimi ai vari locali di intrattenimento, per evitare di essere costrette a migrare verso zone periferiche o isolate, se non in altre località. Nel fine settimana sono state sanzionate amministrativamente in base alla nota ordinanza del sindaco, 12 prostitute, 10 di nazionalità rumena e 2 dominicane, di età compresa fra i 23 e i 37 anni.

No comments

*