Avevano rapinato un anziano, due banditi in carcere: uno è di Viareggio

0

FIRENZE – La Squadra Mobile di Firenze ha stretto il cerchio intorno a tre uomini ritenuti responsabili della rapina consumata lo scorso 16 luglio in via Canova, nei confronti di un anziano di 74 anni cui i malviventi portarono via oltre 30.000 euro in contanti dopo avergli spruzzato dello spray urticante al volto.

Per due di loro, un 45enne nato a Viareggio ed un 54enne fiorentino, il Gip Paola Belsito, esaminata la richiesta del Pm titolare delle indagini dottor Coletta, ha disposto la custodia cautelare in carcere eseguita ieri dagli investigatori della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso guidati dal Vice Questore Aggiunto Maria Assunta Ghizzoni.

Dopo l’episodio, raccolte una serie di testimonianze, gli investigatori si misero subito a lavoro visionando i filmati dell’impianto di videosorveglianza del condominio scenario del delitto.

Quella mattina, dopo essere stato al bar e al supermercato la vittima stava rincasando con il suo piccolo tesoro che negli ultimi tempi aveva preso l’abitudine di portare sempre con sé.

Pochi attimi dopo il fatto erano immediatamente intervenuti in soccorso della parte lesa – lasciata a terra con i pantaloni strappati – 3 operai, tutti cittadini senegalesi, uno dei quali aveva addirittura tentato invano di inseguire gli aggressori, riuscendo a recuperare qualche migliaia di euro persi per strada dai fuggitivi. Altre banconote furono poi recuperate dalla polizia.

Nell’immediatezza dei fatti un testimone aveva riconosciuto due dei rapinatori, entrambi notati in precedenza proprio nei pressi del bar di un centro commerciale della zona.

Quanto riferito aveva poi trovato conferma anche durante la visione del filmato acquisito dagli inquirenti: uno dei rapinatori era anche già persona nota agli stessi agenti.

Per quanto riguarda il terzo complice della rapina, già identificato, l’uomo rimane al momento indagato per il reato in concorso.

No comments

*