“Basta business, proponiamo la tassa sui migranti”

0

LUCCHESIA –“Basta con il business migranti!” La nota arriva dal direttivo di Fratelli d’Italia: “Oggi la Prefettura di Lucca ci informa che 28 Comuni del nostro territorio hanno incassato un totale di 661 mila euro per aver ospitato richiedenti asilo (500 euro per persona, quindi 1322 presenze registrate al 24 ottobre 2016), secondo quanto stabilito dall’articolo 12, comma 2 del decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193. Ma è di oggi anche una buona notizia: il sindaco di Pontivrea, piccolo comune del savonese, Matteo Camiciottoli ha avuto un’idea brillante che il direttivo di Fratelli d’Italia per la Provincia di Lucca sposa completamente. Camiciottoli ha emanato un decreto sindacale che trasforma le case affittate alle cooperative per ospitare i migranti in attività ricettive commerciali. Ecco che queste saranno soggette per quanto riguarda Imu e Tari alla stessa tassazione delle strutture ricettive commerciali e le persone ospitate dovranno, pertanto, pagare la tassa di soggiorno di 2,50 euro al giorno. Il decreto del sindaco ligure guarda anche alle responsabilità legate alla sicurezza: eventuali reati compiuti dagli ospiti ricadrà anche sui responsabili dell’accoglienza e sui proprietari degli immobili e la giunta si costituirà in sede legale “contro chi ha la custodia degli occupanti delle strutture per qualsiasi atto illegale gli stessi dovessero perpetrare”. Come Fratelli d’Italia Lucca proponiamo di attuarla ai sindaci in carica e di metterla nel programma ai candidati sindaco di Comuni che soffrono la pressione dei migranti come Lucca, Camaiore e Bagni di Lucca. Coloro che appoggiamo in coalizione alle prossime amministrative saranno da noi sollecitati a intraprendere questa via e siamo certi che persone come Remo Santini, Giampaolo Bertola e Claudio Gemignani possano sposare in pieno la nostra proposta. In Lucchesia vogliamo fare lo stesso, in Regione Toscana Fratelli d’Italia si sta inoltre spendendo affinché sia introdotto nella normativa nazionale l’obbligo della rendicontazione delle spese da parte di chi gestisce i migranti mentre sindaci come Tambellini a Lucca, Del Dotto a Camaiore, Betti a Bagni di Lucca incassano 500 euro a ospite facendo la parte dei buoni e solidali, tenendo presente che i 500 euro in effetti li pagano con le tasse i cittadini”.

No comments

*