Beccato a rubare in un camper di turisti e arrestato

0

PISA – Alle ore 18.30 circa di ieri le Volanti hanno tratto in arresto, per furto aggravato in flagranza, G.O., tunisino di 22 anni, pluripregiudicato per furto e ricettazione, senza fissa dimora, irregolarmente presente sul territorio nazionale.

La Volante, transitando nei pressi di via Rindi, notava un camper con targa tedesca il cui finestrino era aperto. Dall’interno provenivano rumori indistinti che hanno insospettito gli agenti. Dopo qualche minuto dal camper fuoriusciva un soggetto maghrebino con uno zaino il quale veniva subito fermato e arrestato.

All’interno dello zaino si rinveniva un computer modello “Sony Vaio”, provento del furto, e uno scalpello da falegname utilizzato per forzare la finestra del camper.

Il tunisino, altresì denunciato per porto abusivo di arnesi atto allo scasso, è stato deferito per il giudizio direttissimo all’esito del quale, nella mattinata odierna, veniva condannato a 10 mesi di reclusione e a 400 euro di multa, con pena sospesa.

Nella serata di ieri, nell’ambito dei servizi disposti con ordinanza del Questore di Pisa, volti al contrasto del commercio abusivo e della contraffazione di marchi commerciali, diverse pattuglie di Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale, hanno attuato un servizio sul lungomare di Tirrenia e Marina di Pisa.

L’azione sinergica delle Forze dell’Ordine ha consentito di sequestrare 57 paia di scarpe e 28 borse. I marchi più imitati sono Adidas, Nike, Fred Perry, Prada.

Il sequestro ha comportato la denuncia a carico di ignoti per commercio abusivo di materiale contraffatto. Ciò perché i venditori abusivi, per lo più senegalesi, alla vista degli agenti si davano a precipitosa fuga, abbandonando in loco la merce.

I servizi saranno ripetuti con regolarità.

 

No comments