Beccato a scassinare il distributore automatico delle sigarette, fugge: inseguito e preso

0

PRATO – Proseguono i successi del dispositivo di sicurezza e prevenzione sul territorio del capoluogo pratese predisposto dal Questore di Prato Filippo Cerulo per il corrente periodo estivo, come sempre caratterizzato dal possibile incremento di furti in città. Anche nella notte appena trascorsa, l’applicazione delle Volanti dei moderni principi di “Strategia di Sorveglianza Mirata” unita alla solerzia di residenti pratesi, vere sentinelle civiche di un’auspicata “Sicurezza partecipata”, hanno infatti permesso di sorprendere ed arrestare un ladro italiano pregiudicato, ancora in azione nel suo tentativo di scassinare il distributore automatico di sigarette di una tabaccheria posta in via Cava, al numero civico 102, in zona San Giusto.

Stavolta erano le ore 5.20 circa, quando due equipaggi delle Volanti sono stati celermente inviati in via Cava, per segnalazione di un probabile furto in atto in danno del distributore automatico di sigarette di una tabaccheria, ad opera di un uomo di carnato europeo che stava armeggiando con una grossa tenaglia metallica sui lucchetti di sicurezza dell’apparecchiatura, sicuramente allo scopo di scassinarla. Giungendo rapidamente sul posto da due direzioni diverse, una delle pattuglie della Polizia di Stato è riuscita a rintracciare il ladro ancora in azione il quale, avvedutosi dell’arrivo della Volante, si è dato alla fuga a piedi in direzione di via 16 Aprile, per poi entrare nel portone di uno stabile posto nelle vicinanze, quindi salire le scale dell’edificio, dove veniva poi raggiunto e bloccato dagli Agenti della seconda Volante intervenuta che, avendo percorso contromano parte di via Cava, riuscivano così a intercettarlo, rendendo vano il suo tentativo di far perdere le proprie tracce. Identificato per un quarantunenne italiano domiciliato non lontano dalla tabaccheria, proprio nello stabile dove aveva cercato rifugio, risultava essere pluripregiudicato per reati di varia natura, quali furto aggravato e spaccio di stupefacenti, viepiù attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, nell’evidenza di fatti inosservata in relazione al tentativo di furto appena commesso. L’altra Volante, quella proveniente da via del Purgatorio, riusciva peraltro a notare che il quarantunenne fosse in realtà in compagnia di una donna, che nell’azione furtiva aveva svolto verosimilmente le funzioni di palo, ferma all’incrocio tra via Cava e via dei Fossi, la quale è stata anch’essa fermata, quindi identificata per la trentaseienne compagna fiorentina del pregiudicato, con lui domiciliata a Prato. Sequestrato all’uomo il grosso tronchese da 62 cm. utilizzato per tranciare i lucchetti del distributore di sigarette, azione tuttavia interrotta dal pronto arrivo delle Volanti, quindi fatto giungere sul posto il titolare della tabaccheria che formalizzava denuncia sull’accaduto, riservandosi di successivamente quantizzare in maniera più precisa l’ammontare dei danni patiti, si procedeva la conduzione del ladro in Questura e al suo definitivo arresto nella flagranza dei reati di tentato furto aggravato ed evasione dagli arresti domiciliari, mentre la trentaseienne sua compagna è stata denunciata in stato di libertà per il concorso nell’azione furtiva.

Sempre nella decorsa notte, poco prima, alle ore 02.10 circa, una delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in piazza Stazione, procedeva all’identificazione di un nordafricano che si aggirava in maniera sospetta in zona il quale, fermato e generalizzato per un ventisettenne marocchino domiciliato a Prato, straniero con svariati precedenti di polizia per reati di diversa natura viepiù attualmente sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora, veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish per 0,60 grammi, della quale dichiarava l’uso personale, immediatamente sequestrata dagli Operatori della Polizia di Stato che hanno pertanto provveduto a segnalare il ventisettenne alla locale Prefettura quale assuntore di droghe.

 

 

No comments

*