Blitz anti prostituzione: identificate 52 persone. Nella rete della polizia anche un immigrato irregolare in Italia

0

PRATO –  Servizio straordinario di controllo del territorio, ieri sera, a Prato, con  equipaggi delle Volanti unitamente a tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, finalizzato alla prevenzione e repressione di episodi di criminalità diffusa nel capoluogo pratese. L’azione delle pattuglie si è concentrata su alcuni dei principali “punti caldi” della città, in applicazione di una moderna Strategia di Sorveglianza Mirata di controllo del territorio, con serrate identificazioni nella “Chinatown” di via Pistoiese, in via Firenze e lungo viale Nam Dinh per contrastare la prostituzione su strada, non dimenticando il centro storico, con particolare riferimento all’area critica del  “triangolo etnico” dove peraltro, alle ore 20.30 circa, un equipaggio del RPC procedeva nella stazione di Porta al Serraglio all’identificazione di due nordafricani sospetti uno dei quali, generalizzato per un ventottenne marocchino irregolare in Italia e di fatto senza fissa dimora privo di documenti al seguito. Condotto negli uffici della Questura, dove è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ingresso e soggiorno illegale nello Stato Italiano, è poi stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per la necessaria prosecuzione dei dovuti approfondimenti sulla sua posizione giuridica in Italia.

Al termine del Servizio Straordinario di controllo, avvenuto alle 01.00 circa della notte, gli equipaggi della Polizia di Stato impiegati avevano complessivamente identificato 52 persone e controllato 23 veicoli, elevando una contravvenzione al Codice della Strada.

No comments

*