Borseggiatrici in manette: la Polfer le ha sorprese all’opera nei pressi della Stazione di S.M. Novella

0

FIRENZE – Nei giorni scorsi, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Firenze hanno arrestato tre cittadine bulgare, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

L’atteggiamento sospetto delle tre donne, in fila dietro ai gruppi di turisti asiatici nei pressi della Stazione di Santa Maria Novella, sabato pomeriggio è stato subito notato dagli agenti della Polfer che hanno così deciso di seguire i loro movimenti a distanza.

Trascorso qualche minuto, il fiuto dei poliziotti non è stato affatto smentito: dopo essersi accodate ad un gruppetto di cittadine cinesi, il terzetto è entrato in azione in via della Scala, pronto a colpire la vittima designata.

Due delle arrestate hanno circondato una 45enne cinese cercando di ostacolarne la camminata, mentre la terza – 27 anni di età – ha aperto una “cartina geografica di Firenze” proprio sopra la borsa della malcapitata, coprendo così i rapidi movimenti della mano.

Senza dare nell’occhio, la 27enne ha poi abilmente aperto la borsa sfilando, in un istante, un voluminoso portafoglio dal suo interno.

La Polizia Ferroviaria – che nel frattempo aveva assistito in diretta alla scena – ha immediatamente fermato le borseggiatrici che, prima di essere definitivamente bloccate, hanno anche tentato una breve fuga, lanciando il bottino del colpo ai piedi di un operatore.

Il maltolto è stato recuperato e restituito all’ignara turista, che non si era accorta di niente; mentre per le cittadine bulgare sono scattate le manette.

Tutte e tre erano già note alle forze dell’ordine: solo qualche mese fa, erano state arrestate per un altro analogo furto, sempre nei confronti di una turista asiatica.

No comments

*