Brogi, Sel: “Nuova legge elettorale, democrazia sacrificata in nome dell’intesa PD-FI”

0

TOSCANA – “Da questa notte la Toscana ha una nuova legge elettorale, la terza in dieci anni. Delle due l’una: o chi le ha fatte ha compiuto ogni volta un pasticcio da correggere oppure tutte le volte la legge elettorale è stata confezionata come un abito su misura per le esigenze di questo o quel partito. Quello che è certo è che anche in questa occasione si è compiuto un grosso errore, licenziando una legge sbagliata su cui già pendono probabili ricorsi per incostituzionalità”.
Lo afferma il coordinatore regionale toscano di Sinistra Ecologia Libertà Giuseppe Brogi.

“Siamo stati sempre contrari sia al listino bloccato facoltativo che azzopperà le preferenze, sia alle alte soglie di sbarramento che, unite al premio di maggioranza, lasceranno migliaia di elettori senza rappresentanza – dice ancora Brogi – Una buona legge elettorale deve garantire allo stesso modo uguaglianza del voto degli elettori, rappresentanza del pluralismo, stabilità di governo. Il Toscanellum, nato dallo strano connubio tra PD e Forza Italia, tradisce almeno due di questi principi”.

“Per tutte queste ragioni – prosegue – Sinistra Ecologia Libertà ha votato contro questa legge, trovando particolarmente grave la risolutezza con cui si è scelto di riscrivere le regole del gioco, ovvero della democrazia, contro il parere di più di un terzo dei consiglieri in nome delle intese nazionali”.

No comments

*