Bullismo e spaccio, la denuncia anonima sul portale della Polizia: nei guai uno studente

0

LIVORNO – A seguito di servizi disposti dalla Polizia di Stato, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio e di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, in particolar modo durante l’ingresso degli studenti presso gli istituti superiori delle scuole del comprensorio ed a seguito di segnalazioni anonime sul portale “Bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti” dalle quali si apprendeva della presenza di alcuni giovani che avvicinando gli studenti spacciavano droghe leggere.
Dopo vari servizi di osservazione posti in essere da personale del Commissariato di Cecina, veniva individuato uno studente extracomunitario maggiorenne di anni 19, A.Y. frequentante un istituto superiore di Cecina e abitante in Casale Marittimo che sia all’arrivo presso la pensilina degli Autobus di Piazza della Libertà che davanti all’ingresso della scuola era solito vendere anche a minorenni lo stupefacente.
Il giovane che si trovava in mezzo ad altri studenti fermato, veniva trovato in possesso di alcuni grammi fra hascisc e marijuana divisi in piccoli involucri, di una bilancina elettronica di precisione e oggetti per il confezionamento delle dosi.
Accompagnato presso gli uffici del Commissariato di Cecina veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Livorno ai sensi dell’art. 73 d.p.r. 309/90.

No comments

*