Bus in avaria, disavventura per 30 passeggeri soccorsi dalla Polstrada

FIRENZE – È finita a lieto fine la disavventura dei trenta passeggeri dell’autobus di linea che ieri sera, rientrando a Firenze, è rimasto fermo in carreggiata sulla Palio, tra San Donato e Tavarnelle, per un guasto improvviso.

Quello è un punto pericoloso perché manca la corsia di emergenza e tutti, nel bus, erano preoccupati, poiché non si poteva scendere e da dietro giungevano altri veicoli, così hanno chiesto aiuto alla centrale operativa della Stradale.

È stata subito inviata la pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Prato, che stava attuando in zona il dispositivo a reticolo, finalizzato a neutralizzare in Toscana sia gli automobilisti indisciplinati che i delinquenti.

I poliziotti si sono messi dietro al pullman, facendogli da scudo e segnalandolo con le bandierine rosse ai mezzi in arrivo, nell’attesa che giungesse sul posto l’autobus sostitutivo, inviato nel frattempo dalla ditta.

Gli agenti, con il contributo di una squadra dell’ANAS addetta alla manutenzione, hanno aiutato i passeggeri ad effettuare il trasbordo dal mezzo guasto, in modo da poter proseguire il viaggio in sicurezza.

Alla fine i passeggeri hanno tirato un grosso sospiro di sollievo per il pericolo scampato; tutti quei mezzi, che sopraggiungevano improvvisamente dopo la curva, facevano davvero paura.

Il pullman in panne è stato rimosso e parcheggiato in un’area adeguata, ripristinando così la sicurezza della circolazione sul raccordo autostradale