Cadavere alla foce del Serchio: ignote le cause del decesso

0

PISA – ( di Letizia Tassinari ) – Cadevere alla foce del Serchio. Ignote le cause del decesso, e per quanto tempo sia rimasto in acqua. Unica cosa certa, si tratta di un uomo. Sul posto sia i Vigili del Fuoco che la Polizia. Tra le ipotesi quella che si tratti dell’altro tunisino che per sfuggire a un controllo dei militari dell’Arma a Migliarino Pisano si tuffò nel fiume assieme a un connazionale, ritrovato morto lo scorso 31 marzo sulla spiaggia di Marina di Vecchiano ( leggi anche: Identificato il cadavere trovato in spiaggia, è il 26enne …). Ad avvistarlo, a circa 100 metri dalla foce, è stato un pescatore che era a bordo di una piccola imbarcazione e lo ha legato con una corda alla barca per evitare che la corrente lo trascinasse al largo e poi ha chiamato il 113.

No comments

*