Calci: undicesima edizione de “Le camelie del chiostro”, al via un crowdfunding per l’antico convento di Nicosia

0

Calci (di Alba Modugno) – Insieme alla primavera puntuale arriva a Calci, in provincia di Pisa, la festa “Le camelie del chiostro”, che si terrà nel weekend 1-2 aprile, arricchita quest’anno da un progetto di crowdfunding destinato a recuperare e valorizzare l’antico convento di Nicosia.

L’evento, promosso dall’associazione Nicosia nostra col sostegno del Comune di Calci e giunto alla sua undicesima edizione, è organizzato in concomitanza con la fioritura delle due piante secolari di camelia che crescono nel chiostro del convento e come sempre prevede un programma ricco di iniziative, fra percorsi, giochi, laboratori per bambini, installazioni, proiezioni, musica, pic-nic e merende all’aperto.

Nello specifico, vi sarà la tradizionale esposizione delle camelie del territorio, seguita da due giorni di itinerari guidati, a piedi o in bicicletta, fra i quali i visitatori potranno scegliere.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare, nonché coinvolgere il cittadino nella conoscenza e nella cura di una porzione importante e storica di territorio, come quella occupata dal convento di Sant’Agostino in Nicosia. 

Stesso motivo per cui, quest’anno, si è pensato di attivare un progetto di crowdfunding, ovvero una raccolta fondi online, che partirà proprio sabato 1 aprile alle ore 17 sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

Tale progetto non è che la prosecuzione di un accordo (presentato il 16 marzo dal Comune di Calci in conferenza stampa) firmato col Demanio per l’acquisizione in concessione temporanea degli spazi esterni e del lazzaretto del convento.

Grazie all’accordo e alla raccolta fondi sarà possibile recuperare e mettere in sicurezza una parte del bosco che circonda il convento, rarissimo esempio rimasto di foresta relitta mediterranea, per poi usufruirne.

Non solo: si prevedono bonifica, ripristino e riqualificazione di diversi punti, nonché il completamento dell’illuminazione pubblica di via di Nicosia.

Insomma, una serie di interventi tesi tutti a ridar valore ad una zona da tempo trascurata, ma mai davvero dimenticata, grazie all’opera di sensibilizzazione che Nicosia nostra ha cominciato ormai 12 anni fa.

“Da sempre sono molte le persone che amano questo luogo” si legge sul sito dell’associazione. “Dopo l’evento Abbracciamo Nicosia dello scorso anno oltre 1500 persone hanno dimostrato, ancora una volta, quanto forte e profondo sia il legame con il convento e con il territorio che lo circonda.”

E infatti da quest’ultima esperienza è nata l’idea di un progetto di crowdfunding che, in sostanza, “desidera essere un modo concreto di abbracciare Nicosia”.

Per maggiori informazioni e per il programma de “Le camelie del chiostro”, basta collegarsi al sito dell’associazione, oppure:

Associazione Nicosia nostra, via Dante 10 – 56011 Calci (Pisa)

Tel 050937770 – 3483156206

nicosianostra@gmail.com

No comments

*