Calunnia, la Corte d’Appello assolve Andrea Palmeri e altri ex Bulldog

0

FIRENZE – ( di Letizia Tassinari ) – Tutti assolti, perchè il fatto non costituisce reato. In primis Andrea Palmeri e poi anche gli altri esponenti dell’ormai disciolto gruppo ultras Bulldog, difesi dall’avvocatessa Alberta Cagnacci. A deciderlo, oggi, è stata la Corte d’Appello di Firenze, seconda sezione penale. L’accusa, per tutti, relativa a due episodi avvenuti nell’agosto del 2006, era stata l’aver calunniato tre giovani della sinistra alternativa e un tifoso della Lucchese denunciandoli, in modo da intimidirli affinchè cambiassero versione o non testimoniassero al processo principale, di aver raccontato il falso in occasione sia dell’iniziativa avvenuta in piazzale Aldo Moro e legata a una manifestazione in favore del terzo mondo, sia durante una partita di calcio della Lucchese. Nel primo caso i testimoni avevano sostenuto che i Bulldog avevano intimato agli organizzatori di sospendere la manifestazione, nel secondo caso un tifoso rossonero sostenne davanti al gip di essere stato percosso e minacciato in curva durante una partita della Lucchese. “Una vittoria importante – il commento a caldo del legale -, mi sono commossa. Questi ragazzi, per anni, sono stati additati per quello che non sono”.

No comments

*