Campagna fiscale 2015, i vertici Cia a Lucca

0

LUCCA –  Centro di assistenza fiscale della Confederazione Italiana Agricoltori di Lucca si attesta, ancora una volta, come eccellenza nazionale. E, per sancire questo suo primato, arrivano a Lucca i vertici nazionali della Cia.

Lunedì 9 marzo, alle ore 18, nella sede di via delle Tagliate a Sant’Anna, infatti, il presidente della Cia, Dino Scanavino, la vicepresidente Cinzia Pagni e la direttrice nazionale Rossana Zambelli, terranno a battesimo l’avvio della campagna informativa sul nuovo 730, finalizzata a fornire agli utenti degli sportelli del Caf gli elementi per potersi presentare con la documentazione necessaria per la compilazione della dichiarazione dei redditi.

«Lavoriamo da sempre – spiega il presidente della Cia Toscana Nord, Piero Tartagni – alla realizzazione di un servizio efficiente e che venga incontro alle esigenze della nostra utenza. Ogni anno, infatti, cresce il numero delle persone che si rivolgono agli sportelli dei Caf della Cia. Nel 2014 abbiamo compilato circa 35mila dichiarazioni dei redditi in tutta la Provincia, di cui 18mila dalla sola Lucca e Piana. Numeri importanti che ci stanno facendo ripensare l’intero servizio, per renderlo ancora più rispondente alle istanze che ci provengono dall’utenza».

Parte dunque una diffusa campagna informativa, grazie alla quale, tutti coloro che hanno già effettuato la dichiarazione dei redditi attraverso il Caf della Cia, riceveranno un promemoria che li aiuterà nella raccolta della documentazione necessaria alla compilazione del nuovo 730.

«Un’ulteriore novità in tutto il territorio provinciale – conclude Tartagni – è rappresentata dalla possibilità di prendere appuntamento con l’ufficio territorialmente competente. Abbiamo provveduto a informare tramite comunicazione personale, gli utenti degli uffici che effettuano la prenotazione e pensiamo, in questo modo, di poter abbattere notevolmente il problema dell’attesa agli sportelli. Lo scorso anno abbiamo già sperimentato il servizio limitatamente all’ufficio di Porcari e, quest’anno, abbiamo deciso di ampliarlo e, se come pensiamo, darà buoni risultati, sarà prossimamente sempre più esteso».

 

No comments

*