Capodanno senza neve sulle montagne toscane: “settimane bianche” a rischio

0

FIRENZE (di Marta Del Nero) – L’assenza di neve sulle montagne toscane ha destato preoccupazione per l’economia della Regione legata al turismo sciistico, timore enfatizzato, inoltre, dal significativo calo (-8,9%) di presenze invernali registrato già lo scorso anno dall’IRPET (Istituto Regionale per la Programmazione Economica della Toscana).

Il clima eccezionale presente nella Penisola, dovuto all’alta pressione portata dall’anticiclone Millennium, ad oggi non ha, infatti, consentito di imbiancare l’Appennino toscano e le relative località sciistiche.

A fronte di questo inizio di stagione sfavorevole, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha espresso la propria disponibilità ad “aprire un tavolo tecnico regionale per valutare azioni di sostegno al settore”, affermando che “se la neve non arriverà la Regione sarà a fianco del sistema sciistico per fronteggiare e gestire la crisi”.

Nonostante i vari siti di prenotazione online registrino attualmente il tutto esaurito per il capodanno nelle località di Abetone e monte Amiata, gli operatori alberghieri non reputano scongiurato il pericolo, annotando un’anomala contrazione del periodo di permanenza limitata ad un arco di pochi giorni, rispetto alla consueta “settimana bianca”.

Si spera, tuttavia, che il danno subito dal settore possa considerarsi un fenomeno transitorio. Sono, infatti, i meteorologi a pronosticare un inverno particolarmente freddo, ipotizzando l’arrivo di gelide correnti dall’area Balcanica già nella settimana dell’epifania, con conseguenti nevicate anche sull’Appennino, oltre gli 800 metri di altitudine.

No comments

*