Carnevale Viareggio 2015. Rossi: “Perché lo abbiamo salvato”

0

FIRENZE – “Salvare il Carnevale di Viareggio significa dare una mano non solo alla Versilia ma all’intera Toscana”. Così Enrico Rossi a commento dell’edizione 2015 del più famoso carnevale d’Italia per la quale è intervenuta, dopo le note vicende di dissesto finanziario del Comune di Viareggio, la Regione Toscana inserendo nella sua legge finanziaria 2015 un contributo straordinario di 1,6 milioni in favore della Fondazione Carnevale di Viareggio per favorire il riequilibrio della situazione economico-finanziaria dell’ente e per sostenere le spese organizzative. L’edizione 2015 del Carnevale (grandi corsi mascherati l’1, l’8, il 15, il 22 e il 28 febbraio. Programma completo su http://www.ilcarnevale.com) è stata presentata questa mattina a Firenze in una conferenza stampa ospitata nella presidenza della Regione Toscana. Sono intervenuti l’assessore regionale a Turismo e Cultura Sara Nocentini, il commissario prefettizio del Comune di Viareggio Valerio Massimo Romeo, il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli e il commissario della Fondazione Carnevale Stefano Pozzoli. Con loro il caporedattore della sede Rai di Firenze Paolo Pardini. Il presidente della Regione Toscana, riferendosi a una ricerca Ipsos diffusa dalla stessa Fondazione, sottolinea la notorietà elevatissima di questa manifestazione. “Ogni anno sono oltre 32 milioni le persone che seguono e apprezzano un evento il cui indotto economico è stato calcolato in 20 milioni di euro all’anno con un migliaio di lavoratori direttamente coinvolti per 25 imprese artigiane”. “Dopo il dramma nella redazione di Charlie Hedbo – aggiunge Enrico Rossi – i carri di un carnevale così radicato nell’immaginario collettivo obbligano anche a riflettere sul valore dell a satira”. Un ringraziamento, dal presidente Rossi, al servizio pubblico radiotelevisivo “per l’impegno, tramite la sede toscana Rai, a garantire una sua diretta dal Carnevale 2015 fornendo così un importante aiuto per diffondere in tutto il Paese una manifestazione così amica degli italiani”. Soddisfazione, in conferenza stampa, dall’assessore regionale a Cultura e Turismo. “L’edizione 2015 del nostro Carnevale – sottolinea Sara Nocentini – taglia un traguardo, 142 anni, che si commenta da solo: come Regione non potevamo certo prendere atto di una difficoltà, quella legata al dissesto finanziario del Comune, senza reagire e senza trovare una soluzione. Lo abbiamo fatto e pensiamo, specie quest’anno, di aver fatto la cosa giusta”. La diretta Rai del martedì grasso, anche se il corso è stato “soppresso”, ci sarà. Non del corso, ovviamente, ma con uno zoom in Cittadella dove per il martedi grasso è in programma una festa di Carnevale.

Nei giorni dei corsi cambierà, come sempre, gran parte della circolazione stradale e saranno istituiti divieti di sosta con rimozione coatta. Di seguito sono elencate tutte le modifiche e sono segnalati gli stalli dove è possibile parcheggiare. Oltre all’interruzione temporanea del traffico voluta da Anas sull’Aurelia per far uscire i carri dalla Cittadella, nei giorni 1, 8, 15, 22 e 28 febbraio – in linea di massima dalle 6 a mezzanotte e comunque fino al termine della manifestazione – la circolazione varierà all’interno dell’area compresa tra via Marco Polo, viale Buonarroti, via Foscolo e piazza D’Azeglio all’altezza dell’hotel Plaza, ossia nel percorso della manifestazione e nelle traverse limitrofe. Ecco i divieti di sosta e le interdizioni al traffico: Via Foscolo – Nel tratto di strada compreso tra via Garibaldi e via XX Settembre, nonché in viale Buonarroti nel tratto di strada compreso tra via XX Settembre e via Vespucci, è interdetta la circolazione veicolare eccetto autobus di linea, veicoli di servizio pubblico e veicoli adibiti al servizio di emergenza e di polizia. Viale Manin – Nel tratto di strada compreso tra piazzale Margherita e via Zanardelli è vietato il transito a tutti i veicoli, salvo per accedere ai parcheggi e i residenti. Viale Carducci – Nel tratto di strada compreso tra via Marco Polo e via Colombo è vietata la circolazione veicolare e la sosta salvo che nei parcheggi riservati a cicli e moto. Gli spazi saranno adeguatamente segnalati con apposita segnaletica verticale. Piazza Mazzini – Sia all’interno sia all’esterno della recinzione che delimita gli ingressi al circuito sul lato monte della piazza, è vietata la sosta a tutti i veicoli. È comunque consentita la sosta, sul lato sud di piazza Mazzini – prolungamento di via Mazzini – e sulla piazza stessa nei tratti a monte delle tribune, ai veicoli di emergenza e di polizia e ai veicoli autorizzati purché non interferiscano con le vie di esodo. Viale Buonarroti – Nel tratto compreso tra via Vespucci e via Marco Polo, in entrambi i sensi di marcia, potrà essere interdetta alla circolazione qualora la condizione del traffico lo richieda o, comunque, a discrezione della polizia municpale al fine di garantire la circolazione veicolare della zona. È istituito divieto di sosta permanente con rimozione coatta su ambo i lati, dalle 6 alle 24 e il 28 febbraio fino al termine della manifestazione, nelle strade di seguito elencate: Viale Einaudi, viale Belluomini, viale Carducci e viale Manin, quest’ultima nel tratto di strada compreso tra la piazza Mazzini e la piazza D’Azeglio. Via Giusti, via Firenze, via Carrara, via Saffi, via Mentana, via Vespucci, via Leonardo da Vinci, via D’Annunzio, via XX Settembre, via Mazzini, via Verdi e via Santa Maria Goretti nel tratto che corre lungo la variante SS1 Aurelia e collega la Cittadella del Carnevale alla rotatoria posta alla confluenza tra via Aurelia e viale Einaudi. Dalle 8.30 alle 24 – il 28 febbraio, per sfilata in notturna, fino al termine della manifestazione – per il tempo necessario all’uscita e al successivo rientro dei carri dalla Cittadella, verrà interdetto l’accesso della strada che collega la Cittadella stessa alla variante SS 1 Aurelia e via Einaudi. Per il tempo necessario alle predette operazioni di uscita e successivo rientro, verrà chiusa al traffico la SS 1 e la variante Aurelia SS 1 nel tratto in questione nel rispetto delle disposizioni dell’Anas. Dalle 7 alle 24, e comunque fino al rientro dei carri, è inoltre istituito divieto di sosta con rimozione coatta e interdizione veicolare, eccetto veicoli autorizzati, nel tratto di strada che va dalla Cittadella del Carnevale alla variante Aurelia SS 1. Interdizione veicolare, sempre nei giorni indicati e dalle 7 alle 24 e, comunque, fino al termine della manifestazione, anche per far transitare i carri allegorici e le carrette provenienti dai vari hangar e diretti sui viali a mare e il loro successivo ritorno agli hangar stessi. ecco le strade off-limits: Via Salvatori, via Menini, via Coppino, via Oberdan, piazza Manzoni, piazza Pacini, piazza Garibaldi, via Pilo, piazza d’Azeglio e viale Manin, via Monte Matanna, cavalcavia Barsacchi, via Aurelia nord, via Marco Polo, viale Belluomini e viale Carducci. Aree di sosta riservate a determinate categorie di veicoli: Sono istituiti parcheggi riservati ai cicli e moto, disposti, dove possibile, a pettine, dalle 7 alle 24 su ambo i lati di via IV Novembre nel tratto di strada compreso tra via Mazzini e via XX Settembre, nonché in via XX Settembre nel tratto di strada compreso tra via IV Novembre e piazza Mazzini. Gli spazi saranno adeguatamente segnalati con apposita segnaletica verticale. Per chi è in possesso di contrassegno invalidi: sono istituiti appositi spazi di sosta riservati ai veicoli al servizio di portatori di handicap, muniti di apposito contrassegno, dalle 7 alle 24 su viale Carducci lato mare nel tratto compreso tra via Marco Polo e via Colombo. In piazza Puccini, prolungamento di via Marco Polo lato sud, nel tratto compreso tra la fine degli spazi riservati ai taxi e il garage d’ingresso dell’hotel Esplanade. In via Buonarroti lato mare nel tratto di strada compreso tra via Saffi e via Mentana.

No comments

*